Mutui: diminuisce l’importo medio erogato

Cresce il numero di prestiti ottenuti. Ma i mutui sono più bassi



FTAOnline,Milano, 20 Giu 2014 - 14:38

Mutui più facili, ma per cifre più basse. Le indicazioni che arrivano dalla ricerca effettuata dall’Ufficio Studi di Mutui.it sono abbastanza chiare: come risulta dai dati ABI si è avuta una ripresa nelle concessioni dei finanziamenti, ma gli importi richiesti e ottenuti si sono contratti.

Differenza del 20% tra cifre richieste e somme erogate
Le rilevazioni dell’Abi sui dati forniti da 88 banche in riferimento al primo trimestre 2014 hanno evidenziato una decisa ripresa nella concessione dei mutui, aumentata del 20% rispetto all’anno precedente. Il recupero è stato possibile sia grazie al calo dei tassi applicati, sia in virtù della riduzione dei prezzi degli immobili.

Tra gennaio e aprile, mette però in guarda lo studio di Mutui.it, l’importo medio dei finanziamenti erogati è risultato in calo in maniera decisa, fino a 10 punti percentuali, attestandosi a 106mila euro.

Un particolare significativo è quello riguardante il divario che si registra tra le richieste di prestito dei consumatori e le cifre effettivamente erogate dagli istituti di credito: salito al 20% (a ottobre era fermo all’8%).

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.