Le spese per la casa mettono all'angolo le famiglie

Sempre più alta l'incidenza di affitti e mutui sul bilancio familiare



FTAOnline, Milano, 31 Gen 2014 - 18:18

Le spese per l'abitazione sono una voce sempre più rilevantie all'interno dei bilanci delle famiglie del nostro Paese, tanto da avere un ruolo – secondo un'indagine di Bankitalia – nel progressivo impoverimento degli italiani.

Fare fronte alle spese della casa è sempre più difficile per le famiglie
Con l'indagine “I bilanci delle famiglie italiane nell’anno 2012” Bankitalia fa il punto sulla condizione economica degli italiani in rapporto alle spese sostenute per l'abitazione, portando alla luce numeri preoccupanti.
Nel dettaglio, è aumentato il numero di famiglie (10%) in disagio economico a causa di una spesa per l'abitazione (affitto o rata del mutuo) che superi il 30% del reddito.
Difficoltà particolari le accusano quelle famiglie che vivono in abitazioni in affitto, che si ritrovano in situazioni di disagio economico per le spese domestiche nel 37% dei casi (evidenziando una crescita delle difficoltà di 6 punti percentuali rispetto al 2010 e di 15 punti rispetto a dieci anni prima).
Residuale, sebbene in crescita rispetto al passato, è la percentuale di famiglie che vivono in case di proprietà e accusano difficoltà con la rata del mutuo.
Da notare, è anche come, a partire dal 1991, il numero di annualità necessarie per l'acquisto delle abitazioni di residenza (considerando il reddito familiare medio) sia cresciuto quasi del 60%, passando dalle 4,2 di allora alle 6,6 del 2012.

L'opinione dei sindacati
Secondo Cgil e Sunia i dati forniti da Bankitalia sarebbero addirittura sottostimati. A dire dei sindacati, infatti, le statistiche della Banca Centrale sono “falsati” dal stima iniziale di un affitto annuo medio pari a 348 euro al mese, che sarebbe ben più basso di quello realmente pagato dalle famiglie che vivono nelle grandi città.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.