Casa dolce casa ma con qualche timore in più

La casa resta a parere degli italiani un buon investimento ma temono normative e sanzioni



FTA Online News, Milano, 19 Feb 2018 - 15:19

Più della metà degli italiani crede ancora nel valore del mattone ma esistono più paure rispetto al passato.
I timori principali sono legati all’incertezza su tasse e cambiamenti normativi ma anche rispetto alle possibili fluttuazioni legate al mercato immobiliare.

Tasse e normative spaventano gli italiani

Gli italiani, si sa, amano particolarmente la casa anche e soprattutto come forma di investimento.

Dall’ultima ricerca condotta dall’Osservatorio di Sara Assicurazioni, il 54% degli italiani dichiara di credere ancora nel valore del mattone anche se con molte più paure.

I timori principali riguardano le incertezze relative alle tasse e ai cambiamenti normativi che coinvolgono quasi un italiano su due (46%).

Esiste poi la paura legata alle fluttuazioni del mercato immobiliare (44%) e il potenziale peggioramento del contesto ambientale (41%).

Il patrimonio immobiliare è considerato tuttavia un bene rifugio per tempi incerti (28%), una forma di investimento, una forma di investimento finalizzata all’affitto (28%) o alla rivendita (17%) o in vista di una eredità da lasciare ai figli (27%).

Insomma, la casa è sempre in cima alle priorità degli italiani che tendono tuttavia a essere più prudenti e a diversificare i propri investimenti.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.