Torna a crescere il canone affitto

Sempre più famiglie scelgono l’affitto e i canoni sono in rialzo



FTAOnline, Milano, 08 Gen 2016 - 10:11

Cresce il canone d’affitto dopo 5 anni di contrazione trainato soprattutto dalle abitazioni di quattro e tre locali adibite sempre più spesso ad abitazioni principali.
Milano si conferma la città più cara.

L’affitto diventa sempre più una scelta permanente

Cambiano le abitudini degli italiani e i prezzi degli appartamenti in affitto tornano a crescere (+1,7% nel 2015) dopo 5 anni di stop.

Nel dettaglio, il rapporto sulle locazioni 2015 di Solo Affitti, elaborato con il supporto di Nomisma, rileva che la percentuale di famiglie che affittano casa considerandola come abitazione principale è cresciuta del 10% rispetto al 2014.

A trainare la risalita sono soprattutto i quattro (+3,3%) e i tre locali (+2,4%).

Per affittare un appartamento occorrono, in media, 516 euro e Milano si conferma la città più cara con un canone medio di 916 euro mentre la città più "economica" è Potenza con 379 euro.

La ricerca segnala anche l’ampio consenso registrato dalla cedolare secca preferita di gran lunga alla tassazione Irpef: la nuova tassazione viene impiegata nell’87% dei casi.

Buono anche il successo riscosso dall’utilizzo del canone concordato che passa dal 37,1% del 2014 al 43,1% del 2015.

Cala invece, rispetto al 2014, il tempo necessario per trovare un appartamento con una media di 2,3 mesi.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.