Affitti: il mercato è in contrazione

Nonostante il mercato sia in contrazione il prezzo dell’affitto sono in salita



FTAOniline, Milano, 21 Mar 2016 - 10:32

Per il mercato immobiliare domanda e offerta sono in calo, soprattutto al Nord Italia, ma i prezzi degli affitti sono tornati a salire. Milano rimane sempre la città più cara d’Italia seguita di Firenze e Roma.

Affitti più cari ma domanda e offerta sono in calo

Il mercato delle locazioni riserva più di una sorpresa. Nonostante, infatti, domanda e offerta siano in calo, soprattutto al Nord Italia, i prezzi degli affitti tornano a crescere.

Il dato, in particolare, emerge dallo studio effettuato da Immobuliare.it che ha analizzato l’andamento del mercato in locazione relativo al mese di febbraio 2016.

Rispetto a febbraio 2015 gli le case in affitto sono diminuite del 2,2% con un calo della domanda riscontrato soprattutto al nord Italia (-3,7%).

I prezzi, per converso, salgono dell’1,7% con in pole position Milano dove servono 620 euro al mese per affittare un monolocale e fino a 1.200 euro per un trilocale.

Subito a ridosso Firenze e Roma con mediamente, 550 euro per un monolocale e tra 900 e 1.040 euro per un trilocale.

Molto distanti Torino e Genova dove l’affitto costa, rispettivamente, 330 e 315 euro. Dati molto disomogenei insomma che dimostrano come stia mutando il panorama del mercato immobiliare italiano nel quale di intravvedono i primi segnali di ripresa delle compravendite a discapito del mercato degli affitti.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.