Bonus ristrutturazioni: confermato anche per il 2023

Sarà possibile usufruire del Bonus ristrutturazioni per effettuare i lavori fino alla fine del 2024



FTA Online News, 21 Dic 2022 - 11:23
La misura a sostegno di chi decide di rimettere in sesto la propria abitazione è stata confermata anche per il prossimo anno fino alla fine dell’anno successivo. Scopri le novità legate alla proroga del provvedimento e come usufruirne.


Bonus ristrutturazioni: arriva la proroga con qualche novità


Buone notizie per tutti coloro i quali vorranno rimettere a nuovo la propria abitazione durante l’anno nuovo che è ormai alle porte. La proroga del provvedimento è infatti stata ufficializzata con la pubblicazione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, della guida aggiornata rispetto alle indicazioni della scorsa Legge di bilancio.
In particolare, è stato confermato la detrazione dei 50% delle spese sostenute per i lavori legati alla ristrutturazione di immobili e abitazioni unifamiliari per un tetto massimo di spesa pari a 96.000 euro coì come trovano conferma il taglio dell’IVA al 10% e la detrazione del 19% per i mutui stipulati con questa finalità.
In alternativa è possibile scegliere la cessione del credito o lo sconto in fattura secondo quanto previsto dal decreto n.34/2020 sempre fermo restando che tutti gli interventi di manutenzione ordinaria sono esclusi dal provvedimento.


Bonus ristrutturazioni: come beneficiare di sconti e detrazioni?


Per poter usufruire delle agevolazioni previste è necessario indicare, al momento della presentazione della denuncia dei redditi, i dati catastali dell’immobile oggetto dei lavori tenendo presente che, qualora si svolgano anche interventi di riqualificazione energetica, è necessario comunicare la fine degli interventi all’ENEA.

La scadenza prevista per le eventuali richieste è il 31 dicembre 2024 contrariamente a quanto previsto per la detrazione aggiuntiva del 75% per la rimozione delle barriere architettoniche il cui termine è previsto per il 31 dicembre 2022.




Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.