Numero e costo dei sinistri rincarano l’assicurazione

Gli italiani spendono più degli altri automobilisti europei



FTAOnline, Milano, 26 Mar 2014 - 19:00

In Italia assicurare l’auto costa salato se rapportato alla media di altri paesi europei.
Un gap causato dal numero e dal costo dei sinistri rispetto a quelli riscontrati nel resto del Vecchio Continente.

Rc auto? In Italia più cara del 45% rispetto all’Europa

La percezione di molti automobilisti che assicurare la propria auto costa troppo  trova conferma.
Uno studio realizzato da Boston Consulting Group e presentato dall’Associazione nazionale delle compagnie assicurative Ania rivela che gli italiani spendono 231 euro in più rispetto alla media europea. In particolare una rilevazione nel periodo 2008-2012 rivela che a fronte di un prezzo medio dell’RC auto in Italia di 491 euro, in Europa la media è di 278 euro, il 45% in meno.

A incidere in maniera decisiva sarebbero in primo luogo il numero e il costo dei sinistri notevolmente più alto rispetto a quanto accade nel resto del Vecchio Continente. Pesano poi anche la maggiore incidenza delle frodi, i più elevati livelli di risarcimento nel caso dei danni a persone e il maggiore impatto della tassazione.

Per contenere il prezzo dei premi e il numero dei sinistri, l’Ania punta, tra l’altro, ad incentivare l’installazione della scatola nera sull’auto per monitorarne l’utilizzo, ma anche a una standardizzazione delle regole per i risarcimenti dei danni alle persone, a un aumento dei controlli stradali e a un miglioramento della sicurezza della rete.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.