Rc Auto prezzi ancora in salita

Indagine di Altroconsumo sull'andamento dei prezzi Rc auto in diverse città italiane



Ftaonline News, Milano, 04 Gen 2012 - 10:27

I primi giorni dell'anno sono il periodo adatto per tracciare un bilancio di quanto avvenuto nei dodici mesi precedenti. Altroconsumo l'ha fatto con i premi delle polizze auto, comparando il loro andamento in diverse città italiane. Dal confronto, risultano svantaggiati soprattutto gli automobilisti del Sud del Paese, costretti a sopportare i costi aggiuntivi determinati dalla scarsa concorrenza tra le compagnie di assicurazione.

Il caro tariffe è forte soprattutto al Sud

Con la sua inchiesta, Altroconsumo si è concentrata sull'aumento dei prezzi delle polizze Rc Auto registrato in varie città distribuite tra Nord e Sud dell'Italia. Nello specifico, lo studio ha preso in considerazione la variazione dei premi medi di cinquanta compagnie assicurative relativamente a due profili di automobilista  (un 35enne in classe 4 e un 40enne in classe 1, entrambi senza sinistri e assicurati da 10anni).

In entrambi i casi, la città in cui si sono registrati gli aumenti maggiori è stata Napoli. Nel capoluogo campano, infatti, l'aumento medio della polizza Rc Auto è stato del 4% per l'automobilista 40 enne, mentre per un assicurato 35 enne il rincaro è stato di circa il 9,20%, a fronte di un tasso d’inflazione dell’1,5%.

Si registrano aumenti anche in altre città, seppur a tassi non paragonabili a quelli riscontrati a Napoli. A Milano, per esempio, l'incremento medio della polizza è compreso, in termini percentuali, tra il +1,33% per un 40 enne e il + 0,38% per un 35enne.

Il divario tra Nord e Sud risalta in maniera più chiara se si guarda al complesso della situazione: un 35enne paga un premio medio di 1.309 euro a Napoli, 698 euro a Roma, 697 euro a Palermo e 522 euro a Milano.

I motivi della disparità

Secondo l'analisi svolta da Altroconsumo la disparità riscontrata nei prezzi delle polizze auto tra regioni settentrionali e meridionali del Paese avrebbe più cause. In primo luogo, sembra essere determinante la scarsa presenza di alcune compagnie assicurative in determinate aree del Sud, fatto che riduce la concorrenza e spinge le tariffe a un allineamento verso l'alto. Non indifferente, poi, è la politica commerciale attuata dalle assicurazioni, che mira a stipulare molto più facilmente polizze con automobilisti mai coinvolti in incidenti.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.