Rc Auto: premi in salita, incidenti in calo

In dieci anni, polizze più care del 98%



FTAOnline News, Milano, 22 Lug 2011 - 16:13

 

Il rincaro delle polizze Rc auto è legato a doppio filo alla scarsa disciplina degli automobilisti italiani sulle strade? Leggendo con attenzione le statistiche elaborate da Federconsumatori non si direbbe. Secondo le rilevazioni dell’associazione dei consumatori, infatti, negli ultimi dieci anni al raddoppio delle tariffe assicurative avrebbe fatto da contraltare addirittura una riduzione del tasso di incidentalità al volante.

 

Rincari spaventosi

In base ai calcoli di Federconsumatori, dal 2001 a oggi, il costo annuo medio di una polizza Rc Auto sarebbe passato da 667 euro fino a 1321 euro, facendo segnare un aumento in termini percentuali pari al 98% (solo nell’ultimo anno la tariffa sarebbe cresciuta del 12%).

 

La statistica, inoltre, si fa ancora più impressionante se il raffronto con l’attualità viene condotto rispetto all’anno 1994, arrivando a registrare aumenti percentuali del 186%:

 

Rincari diversificati

I dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale Federconsumatori descrivono uno scenario diversificato, con un aumento delle tariffe più evidente per i neopatentati (si arriva anche a punte del +25%) e per i cinquantenni (fino al 20% in più).

 

Non è solo colpa degli automobilisti

Spesso, i continui rincari delle polizze Rc Auto vengono giustificati facendo ricorso all’elevato numero di incidenti che si verificano sulle strade italiane. Si tratta, però, di un’opinione non corroborata dai dati di fatto. Secondo l’Osservatorio Federconsumatori, infatti, è probabile che il 2011 si chiuda con un numero di incidenti inferiore a quello dell’anno precedente, proseguendo il trend di riduzione dell’incidentalità che si è avviato sulle strade italiane fin dal 2001( dai 263.100 incidenti di dieci anni fa, ai 205.012 previsti in base a dati Istat per il 2011, il 22% in meno).

 

Le proposte dei consumatori

Secondo i consumatori, dunque, è inutile chiamare in causa la scarsa disciplina degli automobilisti per giustificare l’operato delle assicurazioni. Sarebbe piuttosto auspicabile, invece, che si intervenisse sul settore per stimolare la competitività. talvolta ancora limitata. Operativamente, suggerisce la Federconsumatori, potrebbero avere ottimi effetti il potenziamento del ruolo degli agenti multimandatari e una revisione del meccanismo di funzionamento del bonus malus.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.