Check Box in Auto: Risparmio sull'Assicurazione

Per coloro che accettano di installare sul proprio veicolo la check box è previsto il riconoscimento di uno sconto da parte del proprio assicuratore almeno del 10% annuo sul premio Rc auto



19 Feb 2008 - 10:10

Un’iniziativa Isvap, volta alla prevenzione e ad una maggiore comprensione dei comportamenti alla guida dei giovani conducenti, ha coinvolto a partire dal 2006 circa 1.321 assicurati in un progetto pilota per la sperimentazione della scatola nera.

Il progetto, già attivo a Roma, Milano, Napoli, Torino e Palermo prevede per coloro che accettano di installare sul proprio veicolo la ”check box”, oltre all’assoluta gratuita’ della partecipazione, il riconoscimento di uno sconto da parte del proprio assicuratore almeno del 10% annuo sul premio Rc auto per tutta la durata del progetto, che sarà di tre anni.

Nato dagli allarmanti risultati delle ultime osservazioni Aci-Istat contenenti il bilancio delle vittime su strada (la classe di età a pagare il maggior tributo in termini di vite, rimane ad oggi quella compresa tra i 21 e i 24 anni di età) il progetto intende prevenire i sinistri, che rimangono, nel nostro paese, la principale fonte di decesso per i giovani tra i 10 e i 24 anni (ne muoiono circa 400.000 ogni anno).

Come funziona la scatola nera?

Nello specifico si tratta di un dispositivo mobile installato sull’autoveicolo per la rilevazione, nel pieno rispetto delle norme sulla privacy, di dati inerenti la condotta di guida e gli eventuali sinistri. Con il dispositivo le frodi diventano più difficili ed e’ possibile costruire tariffe personalizzate con conseguenti risparmi di costo.

Gli automobilisti che hanno accettato di farsi montare questa scatola nera, collegata sulla propria auto (soprattutto grandi cilindrate come efficace deterrente ai furti) vengono “tracciati” in tempo reale e schedati sulla loro propensione a guida, sosta e velocità tramite un sistema satellitare (con la fedele individuazione di quale distributore venga utilizzato per il pieno, quale ristorante o albergo sia stato prescelto, ecc.) e possono verificare, su un apposito sito Internet, tutti gli spostamenti effettuati.

Come aderire

L’intera realizzazione del progetto è a cura dell’Isvap, che ne ha stabilito le specifiche tecniche, individuando il fornitore tramite gara europea (si tratta del Rti) costituito da Meta System Spa e Octo Telematics Spa. Il campione di assicurati da contattare è stato inizialmente selezionato tramite campionatura casuale tra i clienti delle imprese di assicurazione che hanno aderito al progetto con polizze Rc Auto in scadenza in prossimità del ricevimento della proposta di partecipazione.

Agli assicurati cosi’ selezionati e’ stata inviata una lettera contenente la descrizione sintetica dell’iniziativa, i vantaggi per gli aderenti ed il numero verde del fornitore 800-135522. Coloro che decidessero di aderire potranno contattare tale numero verde per prenotare l’installazione del dispositivo presso una delle officine specializzate appartenenti alla rete del fornitore, a scelta dal partecipante. All’atto dell’installazione verrà rilasciato un certificato da presentare alla propria impresa di assicurazione per l’applicazione dello sconto sulla nuova annualità di contratto.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.