Polizze vita a misura di nuove generazioni

In deciso aumento la sottoscrizione delle polizze per le nuove generazioni, strumenti di accumulo “sicuri”.



FTAOnline News, Milano, 10 Nov 2008 - 10:16

Un investimento a basso rischio e ad alta garanzia, questa la particolarità delle polizze stipulate da genitori e parenti per le giovani generazioni. Queste assicurazioni consentono l'accumulo di un capitale nel tempo, potendo contare su un tasso di rivalutazione minimo garantito.

Si tratta di strumenti garantiti anche in periodi difficili come questo, sottolinea Luigi Di Falco, responsabile vita, previdenza, risparmio gestito di Ania: «Si tratta di prodotti particolarmente prudenziali perché collegati e gestioni separate e con rendimento garantito, per la cui garanzia le compagnie assicurative oltre alla gestione finanziaria hanno un apposito margine di solvibilità, ossia un "cuscinetto" ulteriore di riserve proprie. Non a caso, in questi mesi di turbolenze finanziarie si avvertono i primi segnali di riscoperta da parte della clientela di questo "porto sicuro"».

Rendimento e durata

Differenti per caratteristiche e rendimenti le polizze dedicate al futuro dei figli o nipoti possono avere premi minimi annui eterogenei in base alla compagnia a cui ci si rivolge (può andare dai 290 euro di Reale Mutua ai 1.200 di Allianz Lloyd Adriatico). Il premio può essere fisso o rivalutabile con la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi, in genere esenti da spese.

Altra diversità è la durata: i minimi oscillano dai 5 ai 10 anni, la massima può anche essere a vita intera. Quest'ultimo è il caso di Axa Assicurazioni che consente un riscatto totale senza penali dopo almeno sette anni di contratto. In altri casi, invece, la durata è legata anche all'età del ragazzo alla scadenza della polizza. Che sia più o meno vincolata, la durata delle polizze, tenuto conto della finalità di questi prodotti, dovrebbe comunque essere calcolata in modo da coincidere con il raggiungimento della maggiore età, la fine degli studi superiori o universitari.

La componente risparmio

E’ sostanzialmente omogenea la componente “risparmio”, relativa al tasso di rivalutazione minimo garantito (il 2%, con l'eccezione di Allianz che arriva al 2,25%) e il conferimento dei premi versati in gestioni separate. Questi strumenti infatti, in media, negli ultimi anni hanno offerto un rendimento nell'ordine del 4-5% annuo, investendo più che altro in titoli di Stato e obbligazioni. Non mancano poi ulteriori bonus legati o alla durata del contratto o (è il caso di Toro Assicurazioni) ai risultati scolastici del ragazzo.


Il calcola la spesa

Il rendimento viene controbilanciato dai costi per cui in fase di valutazione delle diverse soluzioni è bene richiedere preventivi dettagliati. Le commissioni, oltre a prevedere un'una tantum iniziale, possono gravare sui singoli premi versati, ma incidono anche sul rendimento delle gestioni separate. Per avere un'idea della "spesa" è utile fare riferimento all'indicatore sintetico di costo (ISC) percentuale medio annuo, che ci si deve far elaborare in base alle proprie esigenze poiché quelli già presenti nei prospetti informativi possono non essere confrontabili tra loro.

Le prestazioni

Infine le prestazioni, che cambiano nel caso in cui a fine contratto l'assicurato adulto sia o meno ancora in vita: nel primo caso si rientra in possesso del capitale rivalutato in base all'andamento della gestione separata e comunque per un importo non inferiore a quello minimo garantito. Quasi sempre c'è la possibilità di convertire la somma in una rendita con durata prestabilita. Qualora, invece, il genitore o il nonno vengano meno durante la validità del contratto, è in genere previsto il pagamento del capitale rivalutato a scadenza senza necessità di versare i premi rimanenti. In alcuni casi, poi, può scattare anche una rendita temporanea a favore del ragazzo per sopperire a un'eventuale riduzione del reddito.

Le garanzie

Altra differenza, le garanzie aggiuntive quali infortuni o perdita anno scolastico: possono essere previste nella versione standard della polizza o sottoscrivibili a scelta dal contraente (come con Reale Mutua tramite due polizze collegate, Unica Reale e Fantasia Reale).

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.