Life settlement, quali opportunità di investimento?

Iniziano a fiorire anche in Europa i primi prodotti di Life Settlement



FTAOnline News, Milano, 17 Lug 2009 - 14:00

Resiste allo scossone della crisi finanziaria il settore del Life Settlement, che sembrerebbe aver mantenuto pressoché invariato il proprio passo di crescita nel 2008, con rendimenti medi che si sono attestati intorno al 7%. Il mercato delle polizze assicurative americane di “seconda mano” è tra quei pochi prodotti d’investimento che si sono salvati dai crolli globali.

Come funziona?

Il meccanismo è piuttosto semplice e consiste nel sottoscrivere fin da giovani forti polizze di assicurazione sulla vita (il valore medio si aggira intorno al milione di dollari negli Stati Uniti). Si inizia con un premio piuttosto basso, che aumenta con il crescere dell’età dell’assicurato.

Una volta superati i 60 anni la mensilità diventa spesso insostenibile, soprattutto per persone che hanno smesso di lavorare e si trovano a dover spendere somme ingenti per curarsi o per pagarsi una casa di riposo. A questo punto basta saltare il pagamento di una rata e si perde il diritto a tutto il premio.

Il riscatto

Vista l’impossibilità di onorare la rata molti iscritti optano per la rivendita della propria polizza. E' a questo punto che entrano in campo le società specializzate in questo tipo di attività, i Life Settlement Providers. Questi intermediari riacquistano l’assicurazione e versano il compenso pattuito al sottoscrittore che dismette la polizza. Fatto questo, le società di Life Settlement rivendono a soggetti terzi le polizze; agli acquirenti, sempre più spesso fondi specializzati, non rimane che aspettare la scadenza della polizza per incassare il premio pieno.

Quali rischi?

Tra i principali fattori di rischio di questi prodotti assicurativi ci sono le variabili di tipo demografico (allungamento della vita umana) e di default della compagnia che ha emesso la polizza. Tuttavia quelle selezionate dalle società di Life Settlement hanno un rating elevato, che in genere è superiore alla A.

Geografia del Life Settlement

Si tratta comunque di una tipologia di prodotti largamente diffusa negli Stati Uniti ma ancora non in Europa. In Italia alcuni Family Offices stanno iniziando solo ora a interessarsi al Life Settlement con finalità esplorativa sulla spinta dell’esperienza compiuta da alcune realtà americane.

Naturalmente non si tratta di uno strumento facilmente accessibile per il piccolo investitore privato, che potrà accostarvisi solo tramite un prodotto creato ad hoc, tecnicamente una unit linked di diritto estero. Attualmente il Life Settlement sta conoscendo un interesse crescente sia da parte degli investitori istituzionali sia dei privati.

Se negli Stati Uniti si possono contare circa 300 Life Settlement Provider (LSP) per quanto riguarda la situazione europea in Germania, Francia e Olanda, si può accedere a questa asset class attraverso hedge fund; in Lussemburgo, invece, dall’inizio del 2007 è consentita per legge la creazione di Specialised Investment Fund (Sif). 

 

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.