Assicurazioni: nuovo Regolamento sulla Trasparenza

In vigore da ottobre 2008 il nuovo regolamento sulla trasparenza emanato dall’Isvap lo scorso 9 maggio, introdurrà nel sistema nuove regole sulla concorrenza di mercato a tutela dei clienti finali.



19 Giu 2008 - 10:23

In vigore da ottobre 2008 il nuovo regolamento sulla trasparenza emanato dall’Isvap lo scorso 9 maggio, introdurrà nel sistema nuove regole sulla concorrenza di mercato a tutela dei clienti finali.

Conforme ai principi sanciti dal Codice delle Assicurazioni il regolamento prevede infatti che tanto le compagnie quanto gli intermediari rendano pubblici i documenti precontrattuali, evidenziando provvigioni, sconti e condizioni generali e speciali.

Preventivo gratuito

Le imprese assicurative dovranno fornire al cliente che lo richieda un preventivo gratuito contenente le seguenti informazioni come previste dal regolamente Isvap:

  • I premi globali previsti per la copertura
  • la misura delle provvigioni riconosciute all’intermediario
  • la misura dello sconto applicato al cliente.

Sui documenti precontrattuali dovrà inoltre essere riportato lo sconto complessivamente riconosciuto al sottoscrittore del contratto. Il preventivo deve necessariamente informare sulla possibilità di ottenere sconti di prezzo sia nel caso si tratti di documenti online che di contratti presentati da società di intermediazione.

Servizi Online

Il sito Internet utilizzato per fornire preventivi online dovrà presentare le seguenti caratteristiche e funzionalità operative minimali:

  • nella pagina principale (home page) è posizionato in modo ben visibile il link alla sezione dedicata all’elaborazione del preventivo;
  • nella sezione dedicata all’elaborazione del preventivo è inserita l’indicazione che il medesimo è realizzato in ottemperanza del disposto di cui all’articolo 131 del decreto.E’ inoltre visibile il link alle condizioni generali e speciali di polizza nonché alla nota informativa precontrattuale, che devono risultare leggibili, stampabili e scaricabili prima dell’accesso al servizio di preventivazione;
  • in presenza di clausole contrattuali che prevedono il risarcimento del danno in forma specifica, è inserito un link all’elenco aggiornato degli autoriparatori ai quali rivolgersi in caso di sinistro per ottenere la riparazione diretta del veicolo.

Informative informate

Oltre a preventivi “trasparenti” il regolamento disciplina anche il ricorso ad informative puntuali sulle condizioni contrattuali da sottoporre ai clienti.

Ogni compagnia assicurativa od intermediario del settore dovrà infatti esporre un’informativa sulla misura delle provvigioni percepite, indicata anche in documento rilasciato al cliente. La misura dovrebbe facilitare il confronto tariffario tra i vari operatori del segmento.

Flessibilità tariffaria

Le imprese che operano attraverso intermediari indicano un “monte sconti” ma, nel fornire indicazioni, non fissano limiti in ordine alla misura degli sconti praticabili ai singoli assicurati, rispetto alla tariffa.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.