Le Assicurazioni sulla Casa

Per assicurare un immobile bisogna conoscerne a fondo le caratteristiche



10 Giu 2008 - 09:03

Le indicazioni ottenute sulla tipologia del fabbricato (appartamento in condominio, villetta), la sua ubicazione (centro città, periferia, campagna), l'anno di costruzione, le caratteristiche costruttive (cemento armato, calcestruzzo, pietra), lo stato di manutenzione, la destinazione dei locali occupati (uso abitazione o ufficio), ma anche la presenza di attività commerciali o produttive vicino all'abitazione (perchè può aumentare la probabilità d'incendio) e l'esposizione dello stabile a particolari eventi atmosferici (vento, trombe d'aria, grandine), sono caratteristiche che vengono trasformate in clausole da inserire nel contratto.

Cosa sono i prodotti multirischio?

Sono formule onnicomprensive con cui si può proteggere la propria casa dalle situazioni in una sola formula contrattuale. I prodotti assicurativi "multirischio abitazioni" infatti, oltre ad offrire le tradizionali garanzie incendio, responsabilità civile e furto, garantiscono una copertura anche per eventi quali ad esempio l'azione di un fulmine sulle apparecchiature elettriche ed elettroniche dell'abitazione, o per i danni causati da fumo, gas, vapori. Non solo: garantiscono anche la tutela giudiziaria (nel caso di litigi con un vicino che intende ricorrere in tribunale) o alcuni servizi di pronta assistenza in caso di necessità (per la rottura dell'impianto idraulico o per i guasti di quello elettrico).

Assicurati contro il furto

Si può anche optare per polizze antifurto, differenziate in base alle esigenze dei clienti.

Le Compagnie offrono fondamentalmente due differenti tipi di garanzie: l'assicurazione a primo rischio assoluto e quella a valore intero. La durata di queste coperture assicurative può essere di un anno o più anni, a scelta. Prima di sottoscrivere polizze di questo tipo è consigliabile seguire alcuni suggerimenti, in grado di attenuare le conseguenze sgradevoli di un furto in casa.

Con “assicurazione a primo rischio assoluto” si intende una formula largamente diffusa con cui non si tiene conto dell'intero valore dei beni esistenti nell'abitazione. È possibile avere in casa "cento", ma chiedere di essere coperti "in assoluto" per dieci. In caso di furto l'assicurazione risarcirà fino a dieci, senza necessità di altre valutazioni. La garanzia prevede però limiti specifici per il denaro contante e per i preziosi sottratti.

Per quanto riguarda l’“assicurazione a valore intero” invece il premio corrisposto andrà a coprire il valore effettivo totale di quanto contenuto nell’immobile. Il valore dei beni dichiarato non dovrà però essere inferiore a quello effettivo altrimenti il sottoscrittore incorrerà nella "regola proporzionale" prevista dal Codice Civile (art.1907) e si potrebbe essere risarciti solo in proporzione al valore assicurato.

Le assicurazioni, tuttavia, seguono questa regola con una certa elasticità e, se il valore intero reale differisce solo per un 10%-15% da quello dichiarato, non applicano la regola proporzionale.

Assistenza per l’abitazione

Con queste polizze sono coperte le emergenze che rendono necessario l’intervento immediato di un artigiano specializzato. Spesso sono previste anche garanzie aggiuntive che possono andare dall’invio di una baby–sitter, alle consulenze giuridiche, dall’assistenza per gli animali domestici all’invio di una guardia giurata.

In caso di necessità è sufficiente telefonare alla Centrale operativa dell’assicuratore di assistenza che è attiva 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.