Fondo di solidarietà, l'assicurazione in campo

Una guida alla copertura assicurativa agevolata per i rischi agricoli



FTAOnline, Milano, 16 Mar 2009 - 10:43

Al centro delle polemiche di questi giorni il mancato ripristino del Fondo di solidarietà per il 2009 sta creando allarmismi nel mondo dell’agricoltura, e in particolare dei frutticoltori. Gli agricoltori sarebbero infatti ancora in attesa che venga rifinanziato il Fondo di solidarietà e che venga saldato il debito che lo Stato ha maturato nel 2008 nei confronti di circa 200 mila imprese assicurate.

Il mancato stanziamento della legge Finanziaria starebbe impedendo non solo la stipula dei contratti assicurativi, ma anche la riassicurazione pubblica gestita da Ismea, che in questi anni ha garantito lo sviluppo delle polizze maggiormente innovative quali le multirischio sulle rese e le plurigaranzie sui vari rischi meteorologici.

L’evoluzione che ha caratterizzato il settore dal 2004 in poi, ha prodotto una diffusione di polizze innovative per tutti i rischi ai quali sono sottoposte le varie realtà agricole – produzioni vegetali, zootecnia, serre, strutture – con una costante diminuzione delle tariffe. Negli ultimi tre anni si è passati da 3,5 a 5,5 miliardi euro di valori assicurati, mentre i costi a carico degli agricoltori sono diminuiti mediamente del 40%, con indubbi benefici non solo sui bilanci delle imprese ma anche sul contenimento dell’inflazione.

Cos'è il fondo di solidarietà?

Strumento  immediatamente operativo, il fondo di solidarietà consente di prevenire ed aiutare le imprese agricole  in difficoltà economiche quando si verificano calamità naturali o avversità atmosferiche eccezionali  che compromettono i raccolti e danneggiano le strutture produttive o le infrastrutture connesse all'attività agricola, come le opere irrigue, di bonifica e le strade interpoderali.

Istituito nel 1970 con la legge n.364, il Fondo di solidarietà nazionale è stato recentemente riformato e oggi si compone di una normativa legislativa approvata con Decreto Legislativo n.102/04 e di un conto corrente aperto presso la Tesoreria centrale dello Stato in cui affluiscono gli stanziamenti annuali della legge finanziaria, e da cui si prelevano le risorse per gli aiuti alle imprese colpite.

Come funziona?

Gli interventi del Fondo si compongono di due modalità operative:

  • Copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli secondo regole stabilite nel Piano assicurativo annuale. Con questa modalità si prevengono le difficoltà delle imprese agricole che trasferiscono il rischi alle imprese di assicurazione. Sulla spesa  per i  premi delle polizze agevolate questo Ministero interviene con un contributo fino all'80%
  • Interventi compensativi delle perdite per i rischi non assicurabili al mercato agevolato. Questa modalità,  attivabile  con Decreto del Ministro su proposta della regione interessata,  consente di favorire la ripresa economica delle imprese agricole con aiuti contributivi, creditizi e agevolazioni fiscali e previdenziali.
Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.