Vantea SMART su AIM Italia

27 Gen 2021 - 09:00

  • Prima ammissione del 2021 su AIM Italia di Borsa Italiana
  • Vantea SMART porta a 138 il numero delle società quotate su AIM Italia
  • La società ha raccolto 5,1 milioni di euro

Vantea SMART, società di Information Technology specializzata in Cybersecurity, è la prima ammissione da inizio anno sul mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese e porta a 138 il numero delle società attualmente quotate su AIM Italia.

In fase di collocamento Vantea SMART ha raccolto 5,1 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 16,67% (19,17% in caso di integrale esercizio dell’opzione greenshoe) e la capitalizzazione è pari a 26,4 milioni di euro.

La società è stata assistita da Integrae Sim in qualità di Nomad, Global Coordinatore Specialist dell’operazione.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Fabio Brigante, Head of Mid & Small Caps Origination Equity Primary Markets, Borsa Italiana, ha commentato:

"Mai come in questo periodo la quotazione rappresenta un’importante opportunità per finanziare la crescita delle societa’ del nostro Paese. AIM Italia si è progressivamente consolidato come uno strumento ideale di sviluppo per le PMI dinamiche e competitive. Grazie ai capitali raccolti, Vantea SMART, consoliderà la sua posizione di eccellenza in un settore, quello dell’Information Technology e Cybersecurity, in rapido sviluppo."

Simone Veglioni, CEO di Vantea Smart, ha detto:

"La Cybersecurity oggi è un tema che non può più essere affrontato esclusivamente a valle, va affrontato a monte, nella fase di design di un qualsiasi progetto IT. Richiede, pertanto, ampie competenze informatiche. Competenze che Vantea SMART impiega non solo come fine di business, ma anche come mezzo di business, realizzando, appunto, prodotti software e piattaforme digitali di e-commerce, seguendo così la business strategy della diversificazione correlata. Questa quotazione è nata durante il primo lockdown, quando abbiamo intravisto un balzo tecnologico nella società di almeno un decennio. Una sorta di allineamento dei pianeti per gli asset (prodotti software e piattaforme digitali di e-commerce) che nel tempo abbiamo realizzato. Potendo contare su un vantaggio tecnologico esprimibile probabilmente in termini di anni, la raccolta servirà per saturare i mercati e per l’espansione all’estero. Allo stesso tempo, sosterremo la nostra crescita attraverso continui investimenti in innovazione, necessari per cogliere le enormi potenzialità che il mercato IT promette di offrire nei prossimi anni."

Link al pdf

Archivio Comunicati stampa

2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.