Gismondi 1754 debutta oggi su AIM Italia

18 Dic 2019 - 10:00
  • Quarantesima ammissione da inizio anno sui mercati di Borsa Italiana
  • Trentaquattresima ammissione su AIM Italia
  • La società ha raccolto 5,0 milioni di Euro

Borsa Italiana dà oggi il benvenuto su AIM Italia a Gismondi 1754, antica gioielleria italiana che opera nel settore della creazione, produzione e commercializzazione di gioielli di alta gamma con il proprio marchio.

Si tratta della quarantesima ammissione da inizio anno su AIM Italia, che porta a 132 il numero delle società attualmente quotate sul mercato dedicato alle piccole e medie imprese di Borsa Italiana.

In fase di collocamento la società ha raccolto 5,0 milioni di Euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 38,5%, e la capitalizzazione è pari a 13 milioni di Euro.

Gismondi è stata assistita da EnVent Capital Markets Ltd in qualità di Nomad e Global Coordinator. Banca Akros è Specialist dell’operazione.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Fabio Brigante, Head of Mid & Small Caps Origination, Primary Markets, Borsa Italiana, ha commentato:

“Borsa Italiana accoglie oggi con piacere Gismondi 1754 su AIM Italia una storica società genovese che opera nel segmento Personal Luxury Goods, con una spiccata capacità creativa ed elevata flessibilità produttiva. Riteniamo che l’accesso al mercato dei capitali rappresenti per Gismondi un’importante opportunità di crescita e visibilità, che permetterà alla società di consolidare il proprio posizionamento e realizzare gli ambiziosi progetti a livello internazionale.”

Massimo Gismondi, Ceo di Gismondi1754 Spa, ha commentato:

“Oggi è il primo passo di un sogno iniziato molti anni fa: portare Gismondi1754 nel gotha della gioielleria, dandole una presenza e riconoscibilità anche fuori dall’Italia. La volontà di quotarci è nata poco più di un anno fa e riteniamo sia la scelta migliore per dare un impulso alla crescita del brand a livello internazionale, dove esaltare la nostra concezione di "esclusività" e di "lifestyle provider". Negli ultimi anni stiamo crescendo in modo armonico e costante e, con la raccolta dell’IPO, ci sentiamo ancora più confidenti di poter raggiungere gli obiettivi di sviluppo del nostro piano industriale, tenendo fede ai nostri principi ispiratori e alla grande tradizione del gioiello made in Italy.”

Scarica pdf VISUALIZZA PDF pdf

Archivio Comunicati stampa

2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.