Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

AIM Italia Conference 2019

27 Mag 2019 - 11:00

‒      AIM Italia compie 10 anni: mercato in continua crescita con 114 società quotate e 7 miliardi di capitalizzazione

‒      Per celebrare i primi 10 anni di AIM Italia sono previste numerose iniziative tra cui la prima è la seconda edizione di AIM Italia Conference

‒      AIM Italia Conference: oltre 500 meeting richiesti dagli investitori alle circa 50 società partecipanti, a cui si aggiungono più di 100 meeting richiesti dagli analisti. 110 gli investitori presenti

 

Per celebrare i 10 anni di AIM Italia Borsa Italiana ha dedicato la cerimonia del suono della campanella al mercato delle piccole e medie imprese, nato nel 2009 con le prime quotazioni.

AIM Italia in questi anni ha avuto un trend di crescita importante con 158 nuove società ammesse sul mercato dal 2009, incluse 24 SPAC, che hanno raccolto in fase di quotazione 3,7 miliardi di euro di cui il 94% in aumento di capitale.

Il mercato AIM Italia oggi conta 114 società quotate per una capitalizzazione complessiva pari a 7 miliardi di euro. Le società quotate sul mercato sono rappresentative dei principali settori dell’economia italiana: dal settore industriale, al digitale e green, da quello delle nuove tecnologie all’energetico.

In questi 10 anni il mercato si è sviluppato diventando il mercato di riferimento per le piccole e medie imprese italiane traendo spunto e ispirazione dalle esigenze di stakeholder, società, investitori, operatori. E’ oggi anche un ambiente privilegiato per le società innovative, sono 33 le aziende iscritte nel registro delle PMI Innovative che rappresentano circa il 30% delle aziende quotate sul mercato. Inoltre per le società di più grandi dimensioni, rappresenta spesso un primo accesso al mercato dei capitali:  sono 11 le società che da AIM Italia sono passate sul mercato principale. Nel corso degli anni, AIM Italia ha permesso di attuare anche approcci innovativi nel processo di IPO, come le SPAC.

Durante la cerimonia di apertura dei mercati, Raffaele Jerusalmi è stato affiancato da Stefano Cappiello, Dirigente Generale della Direzione del Sistema bancario e finanziario del Ministero dell’Economia e delle Finanze e da Matteo Zanetti, Presidente del Gruppo tecnico credito e finanza di Confindustria e Presidente dell’Advisory Board di Borsa Italiana dedicato al mercato AIM Italia.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha ricordato le principali tappe dall’avvio del mercato: nel 2009 le prime IPO, nel 2011  la quotazione della prima SPAC,  nel 2012 l’accorpamento con il MAC – Mercato Alternativo del Capitali e l’avvio di una nuova fase del mercato, con l’obiettivo di adeguare un modello di mercato inizialmente mutuato da quello anglosassone a regole e practice domestiche; nel 2013 il lancio dell’indice FTSE AIM Italia, nel 2016 il superamento della soglia del miliardo di capitali raccolti, fino al 2018, l’anno dei record per numero di società ammesse e capitali raccolti, cui si è aggiunto il traguardo delle 100 società quotate e il primato in Europa nell’ottenere la qualifica di SME Growth Market.

La cerimonia di apertura del mercato ha dato inoltre l’avvio alla seconda edizione dell’AIM Italia Conference di Milano, l’evento annuale dedicato all’incontro tra società quotate sul Mercato di Crescita di Borsa Italiana ed investitori italiani e internazionali. Oggi le 47 società  quotate su AIM Italia, saranno protagoniste di oltre 500 meeting organizzati con 110 investitori, di cui circa il 30% esteri.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha dichiarato:

“In questi 10 anni AIM Italia ha raggiunto importanti traguardi e si è consolidato come il mercato di riferimento per PMI ambiziose, innovative in cerca di capitali per accelerare la crescita e diventare più competitive. Il mercato ha dimostrato che la flessibilità è stata apprezzata sia dalle società più strutturate che dalle start up e scale up, che progressivamente si stanno avvicinando alla quotazione. Ci auguriamo che nei prossimi anni AIM Italia continui ad adattarsi ai  nuovi trend con la vivacità che lo ha contraddistinto in questi anni. Lavoriamo a stretto contatto con la comunità imprenditoriale e finanziaria, per affrontare al meglio le prossime sfide, con iniziative concrete di supporto allo sviluppo del mercato. La quotazione rappresenta per le aziende un importante momento di crescita, in grado di creare valore, innovazione ed occupazione in un contesto di trasparenza di regole e governance”.

Barbara Lunghi, Responsabile Primary Markets di Borsa Italiana, ha dichiarato:
“L’AIM Italia Conference è un’occasione unica per le società quotate su AIM Italia  di incontrare investitori domestici e internazionali: sono momenti importanti in cui le aziende hanno la possibilità di condividere le proprie strategie e i progetti di crescita, mantenendo vivo il dialogo con il mercato. La numerosa partecipazione alla Conference testimonia l’interesse per queste società e il ruolo che un Mercato di Crescita può svolgere nel mettere concretamente in contatto il capitale finanziario con l’economia reale rappresentata dalle PMI che scelgono il mercato per finanziare la crescita”.

Le società che partecipano alla Conference sono:

ABITARE IN, ALKEMY, ASKOLL EVA, ASSITECA, BIODUE, CFT, CLABO, COMER INDUSTRIES, COSTAMP GROUP, DBA GROUP, DIGITAL VALUE, DIGITOUCH, EDILIZIACROBATICA, ELETTRA INVESTIMENTI, ENERGICA MOTOR COMPANY, ESAUTOMOTION, EXPERT SYSTEM, FERVI, FINE FOODS & PHARMACEUTICALS, FINLOGIC, FIRST CAPITAL, FOPE, GRIFAL, HEALTH ITALIA, H-FARM, ICF GROUP, ILPRA, INIZIATIVE BRESCIANE, INTRED, ITALIAN WINE BRANDS, LONGINO&CARDENAL, MAILPUP, MONNALISA, NEODECORTECH, NEOSPERIENCE, NOTORIOUS PICTURES, ORSERO, PHARMANUTRA, PORTOBELLO, POWERSOFT, PRISIMI, RENERGETICA, SEIF (SOCIETÁ EDITORIALE IL FATTO) , SITI- B&T, SOMEC, TPS, TRAWELL CO.

Gli sponsor che hanno collaborato alla realizzazione dell’ AIM Italia Conference sono: Ambromobiliare | 4AIM, Banca IMI, CDR Communication, CFO Sim, Emintad, Integrae Sim, Invest Italy, UBI Banca, ValueTrack.

 

(pdffile pdf - 169 KB)

 

Archivio Comunicati stampa

2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.