Maire Tecnimont: prestito obbligazionario su MOT  

18 Apr 2018 - 12:50

 

‒      Sul MOT un’obbligazione senior unsecured notes

‒      L’emissione obbligazionaria ha un valore complessivo di massimi 250 milioni e ha scadenza 30 aprile 2024

Borsa Italiana dà il benvenuto a Maire Tecnimont su MOT.
Da oggi si apre il periodo di distribuzione che si concluderà il 24 aprile salvo modifica, proroga o chiusura anticipata disposte dalla Società e dai Joint Bookrunner (Equita SIM S.p.A. e Banca Akros S.p.A. – Gruppo Banco BPM).

La società distribuirà obbligazioni per un ammontare complessivo pari a massimi 250 milioni di euro con durata di 6 anni finalizzato al rimborso parziale del debito bancario a medio/lungo termine esistente in capo alla controllata Tecnimont S.p.A.

Maire Tecnimont è un gruppo internazionale attivo nella fornitura di tecnologia e nei servizi di ingegneria e costruzione di grandi impianti industriali, con un focus specifico sui settori Oil & Gas, Petrolchimico e Fertilizzanti quotato sul mercato azionario principale di Borsa Italiana.

Con questa nuova obbligazione il mercato MOT di Borsa Italiana, che conta oggi oltre 2600 strumenti, si arricchisce di un’ulteriore importante emissione.

Pietro Poletto, Responsabile dei mercati obbligazionari del LSEG, ha commentato:

“La decisione strategica di Maire Tecnimont di utilizzare il canale distributivo della piattaforma di Borsa Italiana, conferma la scelta vincente intrapresa nel tempo dal nostro mercato di offrire soluzioni tecnologiche sempre più integrate per il collocamento e la negoziazione di prodotti obbligazionari tramite una filiera unica. L’emissione di strumenti di debito è sempre più una risorsa e la quotazione garantisce visibilità e distribuzione presso una platea di investitori sempre più ampia. In questo contesto Borsa Italiana fornisce l’informativa e la trasparenza tipiche di una piattaforma MiFID compliant”.

Fabio Fritelli, Group Finance Vice President Maire Tecnimont:
“L’emissione obbligazionaria si colloca in un momento positivo del mercato finanziario, sia internazionale che domestico, spinto anche dall’introduzione dei Piani di Investimento del Risparmio (PIR) ed ha l’obiettivo di ottimizzare la struttura finanziaria del Gruppo Maire Tecnimont, diversificando le fonti di raccolta ed allungandone le scadenze. I proventi dell’operazione verranno infatti integralmente utilizzati per rimborsare il debito bancario esistente. L’allungamento della scadenza, inoltre, consentirà di supportare la strategia di sviluppo del nostro Gruppo, dotando lo stesso di uno strumento finanziario adeguato per consolidare e supportare la leadership tecnologica del Gruppo mediante investimenti in nuove tecnologie e selezionate iniziative imprenditoriali. Siamo fiduciosi che, anche alla luce dei brillanti risultati degli ultimi anni, il mercato risponderà positivamente alla nostra sollecitazione”.

Per scaricare il PDF: VISUALIZZA PDF pdf

Archivio Comunicati stampa

2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.