Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
COMUNICATI STAMPA 2005

 

MTS


 Comunicato Stampa

L'alleanza tra Borsa Italiana ed Euronext acquisisce la maggioranza di MTS

 

Amsterdam, Bruxelles, Lisbona, Londra, Milano, Parigi - 1 Luglio 2005

Borsa Italiana ed Euronext, la borsa pan-Europea, annunciano che la maggioranza degli azionisti di Società per il Mercato dei Titoli di Stato S.p.A. ("MTS") ha accettato l'offerta congiunta delle due società per l'acquisizione di una quota pari ad almeno il 51% delle azioni di MTS.

Questa acquisizione è coerente con le strategie di Borsa Italiana ed Euronext, volte all'allargamento della propria presenza geografica e alla diversificazione delle asset classes in cui le due Borse sono attive, permettendo loro di incrementare la presenza nel segmento in costante crescita del trading elettronico degli strumenti a reddito fisso e in particolare dei Titoli di Stato.

MTS

MTS è una delle principali piattaforme elettroniche per la trattazione all'ingrosso di titoli obbligazionari europei, e in particolare di Titoli di Stato e di emittenti sovranazionali. MTS è riuscita in breve tempo a sviluppare una forte connotazione internazionale, migliorando la propria tecnologia e la facilità di utilizzo dei sistemi di trading.

Nel 2004 MTS ha fatturato 60.7 milioni di euro, cui è corrisposto un EBITDA di 8.5 milioni di euro. Nel 2006 si stima che l'EBITDA raggiunga circa 20 milioni di euro, anche grazie alla recente attività di efficientamento della piattaforma di negoziazione.

L'offerta di Euronext e di Borsa Italiana

Euronext e Borsa Italiana ritengono che l'unione delle proprie competenze accelererà il processo di sviluppo di MTS, e che la propria offerta rappresenti un'opportunità di partnership unica per complementarità dei servizi offerti, a favore degli utenti del mercato, degli azionisti, di MTS e del management.

Euronext e Borsa Italiana si sono impegnate a sottoscrivere, attraverso una joint venture detenuta al 51% da Euronext e al 49% da Borsa Italiana, almeno il 51% del capitale di MTS. Si sono inoltre dichiarate disponibili ad aumentare la propria partecipazione fino al 100%.

L'offerta implica una valutazione pari a 245 milioni di euro per il 100% del capitale di MTS, equivalenti a circa 322 euro per azione. La joint venture sarà priva di debito. La contribuzione al finanziamento dell'acquisizione da parte di Borsa Italiana ed Euronext sarà rispettivamente pari a 56 milioni di euro e di 69 milioni di euro per la quota minima del 51%.

L'acquisizione prevede la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato alla joint venture, i cui proventi verranno distribuiti agli attuali azionisti. Il rimanente 49% delle azioni di MTS posseduto dagli attuali azionisti sarà oggetto di un processo di compravendita, che coinvolgerà gli stessi azionisti e i dealers del mercato MTS: al termine del processo la joint venture tra Borsa Italiana ed Euronext acquisirà le eventuali azioni rimaste invendute.

La joint venture deterrà quindi una quota compresa tra il 51% e il 100% del capitale di MTS. L'eventuale acquisizione delle quote di partecipazione al di sopra del 51% sarà effettuata con le stesse modalità utilizzate per l'acquisizione del 51%.

 

Il closing dell'operazione è previsto per la fine di novembre 2005, in quanto successivo al processo diesercizio del diritto degli attuali azionisti all'acquisto o alla vendita delle proprie quote azionarie, e al successivo diritto di acquisto da parte dei dealers attualmente non azionisti. L'operazione è inoltre soggetta alle approvazioni da parte delle autorità regolamentari e dell'Antitrust, ove necessario.

Nei 5 anni successivi al closing, Borsa Italiana avrà il diritto di cedere la propria quota nella joint venture a Euronext, nei primi 3 anni a un prezzo almeno pari a quello pagato per l'acquisizione e, negli anni successivi, a un prezzo correlato ai risultati di MTS.

Governance

L'offerta di Euronext e Borsa Italiana intende rafforzare le relazioni con gli emittenti e gli operatori, grazie a una struttura di corporate governance semplice e chiara, funzionale al conseguimento di obiettivi di sviluppo ambiziosi, perseguiti in stretto coordinamento con il mercato.

Euronext e Borsa Italiana attribuiscono grande importanza ai suggerimenti e alle proposte degli utenti del mercato, che saranno per questa ragione adeguatamente rappresentati a tutti i livelli della struttura di governo societario di MTS.

L'offerta di Borsa Italiana ed Euronext mantiene il regime regolamentare vigente, che vede la società holding di Gruppo, MTS SpA, soggetta alla legge italiana e i mercati locali europei alle legislazioni locali. Le due sedi principali del gruppo verranno mantenute a Milano e Roma.

 

Il progetto per MTS

Grazie alla complementarità geografica e di prodotto con MTS e alla disponibilità di un'ampia rete distributiva, Borsa Italiana ed Euronext credono nel futuro sviluppo della società, basato sulla costruzione di una rete di mercati europei con utilizzatori collegati a livello globale.

Borsa Italiana ed Euronext hanno l'obiettivo di rendere MTS il punto di riferimento europeo per la negoziazione di Titoli di Stato e degli altri strumenti a reddito fisso.

L'attivazione delle sinergie tra MTS e due società con grande esperienza nello sviluppo e nella gestione di piattaforme tecnologiche di negoziazione, in condizioni di neutralità rispetto ai partecipanti ai mercati quali Euronext e Borsa Italiana, porterà benefici per gli emittenti e gli utilizzatori, favorendo lo sviluppo del mercato. In particolare ciò avverrà attraverso:

  • il consolidamento della crescita del business esistente, soprattutto nei confronti dei clienti finali, che beneficeranno dell'inserimento in un network di relazioni di maggiore ampiezza, dotato sia di forte radicamento locale sia di una capillare rete distributiva internazionale (in particolare, lo sviluppo di BondVision beneficerà dei rapporti di Borsa Italiana ed Euronext con la propria clientela finale);

  • lo sviluppo congiunto di derivati, quotati su LIFFE.CONNECT® e IDEM®, con sottostanti prodotti a reddito fisso, e la negoziazione su MTS di nuovi strumenti quali corporate bonds e prodotti strutturati;

  • la connessione a un network distributivo elettronico per sviluppare MTS quale mercato di riferimento per i prodotti a reddito fisso e i relativi strumenti derivati;

  • lo sviluppo di nuovi prodotti in collaborazione con gli utenti del mercato (tra cui nuovi indici basati su titoli quotati su MTS).

L'Ing. Massimo Capuano, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha dichiarato: "Siamo molto soddisfatti del risultato di questa operazione e del supporto dimostrato nei nostri confronti dagli operatori internazionali e domestici. Il costante sforzo di Borsa Italiana alla creazione di valore per azionisti e partecipanti al mercato è stato coronato dal successo di questa operazione, che rappresenta un'opportunità unica di crescita in un'asset class complementare a quelle finora sviluppate e in un'area di business con forte connotazione internazionale. Confido pienamente che la partnership tra Borsa Italiana ed Euronext in questa iniziativa concorrerà a rendere MTS il mercato di riferimento a livello europeo per i prodotti a reddito fisso, a beneficio degli emittenti e degli operatori del mercato.

Mr. Jean-François Théodore, Presidente del Consiglio di Gestione e CEO di Euronext, ha dichiarato: "Apprendiamo con piacere la decisione degli azionisti di MTS e in particolare il loro supporto alla nostra joint venture con Borsa Italiana. Questa operazione conferirà nuovo vigore allo sviluppo già notevole del gruppo MTS, grazie all'offerta di una gamma di prodotti innovativi su una piattaforma aperta agli investitori internazionali. L'iniziativa rappresenta anche un'ulteriore opportunità di diversificazione per Euronext, sia sotto il profilo delle aree di business che delle fonti di reddito, e come tale contiamo porti beneficio ai nostri clienti e ai nostri azionisti".

 

Contatti stampa:

Borsa Italiana

Milano +39 02 72426 364 / 212

Euronext

Amsterdam +31 20 550 4488 / 4098

Bruxelles +32 2 509 1392

Lisbon a +351 217 900 029

Londra +44 20 7379 2315

Parigi +33 1 49 27 11 33


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.