Notizie Teleborsa

Chiusura in rosso per l'azionario europeo. Giù anche Piazza Affari

News Image (Teleborsa) - Giornata negativa per Piazza Affari e le altre principali Borse europee. Continua a navigare sull'onda dell'incertezza Wall Street, con l'S&P-500, che riporta un cauto +0,02%.

L'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,085. L'Oro mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 2.423,4 dollari l'oncia. Profondo rosso per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 78,1 dollari per barile, in netto calo dell'1,51%.

Invariato lo spread, che si posiziona a +127 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 3,76%.

Tra i mercati del Vecchio Continente tentenna Francoforte, con un modesto ribasso dello 0,23%, senza spunti Londra, che non evidenzia significative variazioni sui prezzi, e giornata fiacca per Parigi, che segna un calo dello 0,67%.

Il listino milanese archivia la seduta poco sotto la parità, con il FTSE MIB che lima lo 0,64%, proseguendo la serie di tre ribassi consecutivi, iniziata venerdì scorso; sulla stessa linea, cede alle vendite il FTSE Italia All-Share, che chiude a 36.806 punti.

Poco sotto la parità il FTSE Italia Mid Cap (-0,4%); come pure, in discesa il FTSE Italia Star (-1,04%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Saipem (+3,99%), Unipol (+1,55%), Tenaris (+1,08%) e Banca Popolare di Sondrio (+0,90%).

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su STMicroelectronics, che ha chiuso a -2,70%.

Calo deciso per Nexi, che segna un -2,36%.

Sotto pressione Pirelli, con un forte ribasso del 2,12%.

Soffre Banca Mediolanum, che evidenzia una perdita dell'1,57%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, Industrie De Nora (+2,28%), GVS (+2,03%), Cembre (+1,57%) e D'Amico (+1,30%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Carel Industries, che ha terminato le contrattazioni a -3,36%.

Preda dei venditori BFF Bank, con un decremento del 2,57%.

Si concentrano le vendite su Juventus, che soffre un calo del 2,49%.

Vendite su Zignago Vetro, che registra un ribasso del 2,37%.

Tra i dati macroeconomici rilevanti:

Martedì 21/05/2024
08:00 Germania: Produzione industriale, mensile (atteso 0,3%; preced. 0,2%)
08:00 Germania: Produzione industriale, annuale (atteso -3,2%; preced. -2,9%)
11:00 Unione Europea: Bilancia commerciale (atteso 19,9 Mld Euro; preced. 23,6 Mld Euro)

Mercoledì 22/05/2024
01:50 Giappone: Ordini macchinari core, mensile (atteso -1,8%; preced. 7,7%)
01:50 Giappone: Bilancia commerciale (preced. 366,5 Mld ¥)
08:00 Regno Unito: Prezzi consumo, annuale (atteso 2,1%; preced. 3,2%)
08:00 Regno Unito: Prezzi consumo, mensile (preced. 0,6%).

(Teleborsa) 21-05-2024 18:02

Titoli citati nella notizia
Nome Prezzo Ultimo Contratto Var % Ora Min oggi Max oggi Apertura
Stmicroelectronics 41,73 +3,28 17.37.46 40,44 41,82 40,80
Zignago Vetro 12,14 +2,19 17.35.27 11,82 12,14 11,90
Unipol 9,145 +2,41 17.35.05 8,97 9,19 8,975
Saipem 2,102 +1,79 17.35.49 2,012 2,128 2,07
Pirelli & C 6,016 +0,13 17.35.27 5,972 6,036 5,994
Nexi 6,044 +2,10 17.35.28 5,942 6,062 5,95
Cembre 38,90 +1,43 17.35.08 37,55 38,95 38,15
Tenaris 14,805 -0,97 17.35.02 14,77 15,095 15,075
Bca Pop Sondrio 6,89 +0,81 17.35.08 6,845 6,96 6,88
Juventus Fc 2,0385 +0,82 17.35.03 1,982 2,0745 2,028
Gvs 7,29 +1,53 17.35.02 7,17 7,32 7,20
Carel Industries 18,00 +3,45 17.35.02 17,14 18,00 17,60
Banca Mediolanum 10,83 +2,75 17.35.15 10,54 10,87 10,62
Bff Bank 9,085 +1,45 17.35.23 8,925 9,095 8,955
Industrie De Nora 12,20 -0,24 17.35.51 12,10 12,38 12,30
D'Amico 6,42 -0,16 17.35.15 6,37 6,58 6,43


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.