Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sei in:  Home page  ›  Glossario  › Limite di Posizione - Glossario Finanziario

Glossario finanziario - Limite di Posizione

Definizione

I limiti alle posizioni stabiliscono il numero massimo di contratti che può essere detenuto da un singolo soggetto.

Approfondimenti

Il limiti di posizioni sono fissati da ciascuna Borsa e possono variare a seconda del tipo di strumento derivato considerato. Lo scopo dei limiti alle posizioni è quello di evitare l'accumulo di posizioni che possono risultare destabilizzanti per il mercato. Non sono previsti limiti alle posizioni nei mercati dei derivati italiani.

Argomenti correlati

Nuova Ricerca

Limite di Posizione

Formazione finanziaria

Consulta la sezione Formazione Sotto la Lente per approfondire le tue conoscenze sul mondo della finanza e di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.