Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Come calcolare il rendimento dei BOT

29 Giu 2012 - 12:30

I Buoni Ordinari del Tesoro emessi per finanziare il debito pubblico nel breve termine



Rendimento BOTI BOT

I BOT, Buoni Ordinari del Tesoro, sono titoli di credito emessi dal Tesoro al fine di finanziare il debito pubblico nel breve termine. Tali strumenti presentano quindi una vita di 3, 6 o 12 mesi. Alla scadenza l’investitore riceve una somma di denaro pari al valore nominale complessivo dei titoli posseduti. In altre parole l’incasso a scadenza è noto al momento dell’acquisto dei titoli.
I BOT rientrano nella tipologia di titoli “zero coupon” (senza cedola).

Calcolo del rendimento

La remunerazione dell’investimento è data dalla differenza tra il valore nominale (o di rimborso) del titolo ed il prezzo di acquisto; in altri termini l’investitore pagherà in sede di sottoscrizione una minore somma rispetto a quanto incasserà a scadenza. Da un punto di vista squisitamente tecnico l’interesse, che quindi non consiste in un vero e proprio pagamento di somme di denaro a favore dell’investitore, è considerato anticipato: a conferma vi è il fatto che la ritenuta fiscale sugli interessi viene applicata già al momento della sottoscrizione.

Il rendimento a scadenza del titolo, come detto, deriva dalla differenza tra prezzo di acquisto o di emissione e prezzo di rimborso. Ad esempio, nel caso di un BOT a dodici mesi con prezzo di emissione pari a 97, il rendimento lordo a scadenza su ogni titolo sarà di 100 - 97 = 3 euro, cioè pari al 3.09% annuo. Nel caso in cui la vita del BOT sia minore di 12 mesi, la formula di calcolo, per ottenere il rendimento effettivo a scadenza annualizzato è leggermente più complessa:

Esempio:

BOT acquistato a 98 (prezzo lordo) con durata 41 giorni
Il prezzo lordo (senza l’applicazione dell’imposta sostitutiva del 12,5%) è 98, l’interesse a scadenza è pari a 2 perché il rimborso è a 100.

Il prezzo netto (ovvero una volta applicata l’imposta sostitutiva del 12,5%) è ottenuto così:

Rendimento BOT

 

Pregi e difetti dei BOT

Pregi:

  • Durata (breve quindi buona difesa del patrimonio con tassi in calo)
  • Semplicità di calcolo del rendimento
  • Liquidità

Difetti:

  • Rendimenti (inferiori rispetto ai titoli a medio/lungo termine)
  • Sul lungo periodo maggiori costi (per i rinnovi a scadenza)