Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Dal 28 novembre in negoziazione su ExtraMOT PRO

Dal 28 novembre in negoziazione su ExtraMOT PRO

Il segmento green e social dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana dà il benvenuto a CDP

Primo social bond sui mercati obbligazionari di Borsa Italiana sul segmento green e social lanciato a marzo 2017
Il social bond di CDP prevede 500 milioni di euro destinati alle PMI localizzate in aree economicamente depresse del Paese

Da domani Cassa Depositi e Prestiti Spa (CDP) quoterà il primo social bond sul mercato ExtraMOT di Borsa Italiana, all’interno del segmento dedicato ai green e social bond nato per offrire agli investitori istituzionali e retail la possibilità di identificare gli strumenti i cui proventi vengono destinati al finanziamento di progetti con specifici benefici o impatti di natura ambientale e sociale.

In particolare si tratta del primo "Social Bond" di un emittente corporate Italiano, nonché la prima emissione obbligazionaria "Social" in Europa dedicata ad aree colpite da calamità naturali. L’emissione obbligazionaria "Social" si ispira al punto 8 degli United Nations Sustainable Development Goal (UN SDG): "Decent Work and Economic Growth" ed è in linea con i Social Bond Principles 2017 dell’International Capital Market Association (ICMA), che si focalizzano sulla "creazione di occupazione anche attraverso il potenziale effetto del finanziamento e micro-finanziamento delle PMI".

Si tratta di un’emissione di 500 milioni, a tasso fisso, non subordinata e non assistita da garanzie, destinata a investitori istituzionali. L’operazione rientra nel Debt Issuance Programme (DIP), il programma di emissioni a medio-lungo termine di CDP dell’ammontare di €10 miliardi, ha una durata di 5 anni (scadenza novembre 2022), prevede una cedola annuale dello 0,75% e ha un prezzo di offerta di 99,839%.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana ha detto:
"Borsa Italiana, gestore dei mercati finanziari e facilitatore del dialogo fra gli emittenti e gli investitori, riveste un ruolo attivo nel promuovere la definizione di standard informativi in grado di sviluppare l’industria e promuovere le tematiche ESG. Crediamo fortemente nell’importanza di affrontare le nuove sfide della sostenibilità anche a livello finanziario e siamo felici che un player come CDP abbia scelto i nostri mercati Fixed Income, punto di riferimento per tutti i principali investitori domestici e internazionali, per la quotazione di questo innovativo strumento".

Fabio Gallia, Amministratore Delegato di CDP:
"L’emissione del primo Social Bond in Italia è per noi un altro importante traguardo nell’ambito della finanza sostenibile, ancor di più perché rivolto alle piccole e medie imprese, che rivestono un ruolo chiave nella nostra economia. Le risorse raccolte tramite questo strumento consentiranno di finanziare investimenti a lungo termine, con ricadute positive sull’occupazione e sulla crescita, contribuendo allo sviluppo sociale delle aree del Paese colpite da disastri naturali o economicamente più svantaggiate".

Pietro Poletto, Responsabile dei mercati obbligazionari del LSEG ha aggiunto:
"Negli ultimi anni gli investitori sono sempre più attenti alle tematiche legate all’Environmental, Social e Governance (ESG). Il nuovo segmento ExtraMOT di Borsa Italiana permette di integrare valutazioni di sostenibilità nel processo decisionale di investimento. Con il primo "Social Bond" italiano CDP avvicina l’Italia ai Paesi più evoluti dal punto di vista degli strumenti finanziari come era già successo per i green bond".

Scarica il Comunicato Stampa di in versione PDF: ((pdffile pdf - 80 KB) )
Scarica l'Avviso di Inizio Negoziazioni: ((pdffile pdf - 41 KB) )