Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Il libro ordini (BOOK)

04 Feb 2011 - 12:34

consente di capire se e a quale livello di prezzo e quantità un determinato ordine può essere eseguito



 Come funziona il libro ordini (BOOK) per i titoli di Piazza Affari

Che cos’è il book

Il libro ordini (book) è un prospetto che raccoglie le proposte di acquisto e di vendita relative ad un determinato strumento.Il book è fondamentale per gli operatori perché consente di capire se e a quale livello di prezzo e quantità un determinato ordine può essere eseguito.

Il libro ordini si aggiorna costantemente sulla base dei nuovi ordini inseriti ed è suddiviso in due parti: nella parte sinistra (sezione verde) si trovano gli ordini in denaro, ovvero quelli relativi alle proposte di acquisto, proposte che interessano prevalentemente a chi è intenzionato a vendere lo strumento in questione, mentre nella parte destra (sezione blu) si trovano gli ordini in lettera, ovvero quelli relativi alle proposte di vendita, che interessano prevalentemente a chi è intenzionato ad acquistare lo strumento in questione. La sezione del denaro (verde) è composta da tre colonne: nella colonna più a sinistra è riportato il numero delle proposte inserite in acquisto, in quella centrale la quantità totale dei titoli/contratti relativi a dette proposte, mentre nella colonna più a destra il prezzo a cui si possono eseguire le proposte stesse. Specularmente la sezione della lettera (azzurro) è suddivisa anch’essa in tre colonne: in quella più a sinistra troviamo il prezzo a cui possono essere eseguite le proposte di vendita, in quella centrale la quantità totale dei titoli/contratti relativi alle proposte mentre in quella più a destra il numero delle proposte inserite a quel prezzo.

ilbookmediumAd esempio nell’immagine 1A possiamo notare che ci sono 5 proposte in denaro a 5,45 euro per totali 5000 titoli/contratti mentre in lettera c’è una sola proposta da 10000 titoli/contratti a 5,5 euro.

Chi è interessato a vendere i titoli/contratti in questione sa che a 5,45 euro è possibile vendere fino a 5.000 titoli/contratti, dopo di che il prezzo successivo a cui vendere si abbasserà a 5,445 euro e sarà possibile scambiare fino a 27.900 titoli/contratti e così via.

Chi invece è interessato ad acquistare i titoli/contratti in questione sa che a 5,50 euro è possibile acquistare fino a 10.000 titoli/contratti, dopo di che il prezzo successivo a cui acquistare si alzerà a 5,51 euro e sarà possibile scambiare fino a 5.350 titoli/contratti e così via

L’inserimento delle proposte

Esistono tre diverse possibilità per inserire una proposta di acquisto/vendita:

1)      Proposta senza limite di prezzo (a prezzo di mercato): la proposta applica automaticamente il prezzo della migliore offerta in vendita presente sul lato opposto del book se si tratta di un acquisto mentre applica il prezzo della migliore offerta in acquisto presente sul lato opposto del book. se si tratta di una vendita.

2)      Proposta senza limite di prezzo "esegui comunque" (proposta al meglio): la proposta, senza indicazione di prezzo, viene abbinata con tutte le proposte del lato opposto utile all’esecuzione dell’intera quantità.

3)      Proposta con limite di prezzo: la proposta viene inserita nel book al prezzo indicato.

Esempi pratici

Es.1

Ipotizziamo che un altro investitore voglia acquistare 1.000 azioni della Rossi Group (immagine 1A). L’investitore ha due opzioni. La prima acquistare direttamente sulla lettera (quindi a 5,5 euro) con una proposta senza limite di prezzo (a prezzo di mercato) andando a incrociare l’ordine da 10.000 in book nella parte azzurra. La seconda inserendo un prezzo in denaro ad esempio a 5,46 euro con proposta con limite di prezzo. Ovviamente in quest’ultimo caso l’ordine sarà evaso solo se l’investitore decidesse di vendere a quel determinato prezzo almeno 1.000 azioni. Viceversa nella prima opzione l’ordine viene immediatamente eseguito.

In questo esempio la proposta senza limite di prezzo avrebbe lo stesso effetto della proposta a mercato in quanto la quantità nella migliore lettera (quella a 5,5 euro con 10.000 azioni) è ampiamente sufficiente a eseguire totalmente l’ordine (di 1.000 azioni) allo stesso livello di prezzo.

Es.2

Ipotizziamo che un investitore voglia acquistare 30.000 azioni. Qui le opzioni sono tre.

1) proposta a mercato: l’ordine inizialmente sarà eseguito per 10.000 azioni (poiché la migliore quantità disponibile in lettera è 10.000). Le restanti 20.000 azioni andranno in book nella parte sinistra (denaro)

2) proposta senza limite di prezzo (al meglio): l’ordine viene eseguito totalmente al prezzo medio di 5,5091 euro perché vengono acquistate le 10.000 azioni a 5,5, le 5.350 a 5,51 e 14.650 a 5,515.

3) proposta con limite di prezzo.

ilbookbignew