Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

I Fondi Strutturali

17 Dic 2010 - 15:16

Contrastare le disparità economiche, sociali e territoriali



Tra i vari compiti che la Comunità Europea si è data troviamo anche quello contenuto nell'articolo 158 del trattato, ovvero il rafforzamento della coesione economica e sociale dell'Unione al fine di promuovere lo sviluppo armonioso, equilibrato e sostenibile della Comunità. Si tratta di una missione molto impegnativa che richiede l'utilizzo di strumenti adeguati.

Gli strumenti individuati, oltre all'azione della Banca Europea degli Investimenti (BEI), sono i Fondi Strutturali, tramite i quali si punta a contrastare le disparità economiche, sociali e territoriali createsi nelle regioni meno sviluppate oppure in ragione della ristrutturazione economica e sociale o, ancora, dell'invecchiamento della popolazione.

L'utilizzo dei Fondi Strutturali non avviene in modo continuativo ma in base a una specifica programmazione di durata pluriennale. Al momento attuale è operativa la programmazione 2007-2013, per la quale sono stati predisposti il Fondo europeo di sviluppo regionale e il Fondo sociale europeo con il compito di perseguire tre obiettivi specifici.fondi-strutturali-intro

L'obiettivo primario e' quello della "Convergenza", ovvero all'accelerazione del processo di recupero degli Stati membri e delle regioni in ritardo di sviluppo su quelli più avanzate tramite il miglioramento e aumento degli investimenti, l'innovazione, la tutela dell'ambiente e l'efficienza amministrativa.
Gli altri due sono la "Competitività regionale e occupazione" al di fuori delle regioni in ritardo di sviluppo, e la "Cooperazione territoriale europea".

Al perseguimento del primo obiettivo concorre anche il Fondo di coesione che formalmente non fa parte dei Fondi strutturali ed e' stato istituito nel 1994 per sostenere progetti infrastrutturali nei settori dell’ambiente e dei trasporti in paesi con un PIL medio pro capite inferiore al 90 % della media comunitaria.

L'intervento dei Fondi avviene a completamento delle azioni condotte a livello nazionale, integrandovi le priorità comunitarie e in coerenza con queste ultime.
La dotazione di risorse per i Fondi è stata fissata in circa 308 miliardi di euro in prezzi del 2004, cifra indicizzata in ragione del 2% annuo.
La suddetta dotazione è stata destinata per l'81,5% circa a sostenere l'obiettivo "Convergenza", il 16% circa a sostenere l'obiettivo "Competitività regionale e occupazione" e il 2,5% circa per sostenere l'obiettivo "Cooperazione territoriale europea".

fondi-strutturali-scheda