Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

EONIA

19 Ott 2012 - 15:46

Il tasso di interesse medio di riferimento nelle operazioni a brevissima scadenza



L’EONIA ® (Euro OverNight Index Average) è il tasso di interesse medio di riferimento nelle operazioni a brevissima scadenza (overnight) svolte sul mercato interbancario europeo.

Esso viene calcolato dalla Banca Centrale Europea (Bce) coadiuvata dalla Federazione Bancaria Europea (EBF) che ne pubblica il risultato ufficiale ogni giorno tra le 18.45 e le 19.00. Thomson Reuters, altra fonte ufficiale per la comunicazione del tasso Eonia, raccoglie inoltre i dati storici degli ultimi due mesi. Il primo tasso Eonia è stato calcolato il 4 gennaio 1999, in concomitanza con l'introduzione dell'euro. A partire dal settembre 2007 il tasso Eonia viene arrotondato a 3 cifre decimali.

Tutte le transazioni di tipo overnight iniziate in un qualunque giorno lavorativo vengono registrate ed elaborate dalla Banca Centrale Europea e dalla Federazione Bancaria Europea (EBF) che calcolano la media ponderata dei tassi applicati, usando quali pesi gli importi di ciascuna transazione. Le banche, infatti, sono obbligate per legge a detenere riserve liquide, ma possono collocare sul mercato interbancario l’eccesso di liquidità derivante dalle fluttuazioni giornaliere dei livelli di deposito, in modo da ottimizzarne la gestione.Eonia

Eonia rappresenta il tasso di interesse utilizzato in questo genere di operazioni e può essere definito come la media ponderata dei tassi d’interesse sulle transazioni overnight non garantite effettuate nel mercato interbancario dell’area Euro da un campione selezionato di banche operanti in Europa (le stesse che concorrono alla formazione dei tassi Euribor).

Il tasso Eonia è influenzato da vari fattori, primo fra tutti quello del rischio di credito percepito sul mercato interbancario, oltre al livello dei tassi praticato dalla banca centrale. Fino al 2007 il tasso Euribor ed il tasso Eonia avevano sempre mostrato la stessa tendenza con pochi basis points di differenza. Lo stress scatenato dalla crisi dei mutui sub-prime sui mercati interbancari ha fatto invece salire i rischi di liquidità e di controparte aumentando il divario tra i due tassi. Ulteriori informazioni sulle aspettative del mercato riguardo agli andamenti futuri dei tassi di interesse possono essere desunte dagli swap sui tassi Eonia ("overnight index swap", OIS). Uno swap sui tassi Eonia è un accordo fra due parti che si impegnano a scambiarsi, per un periodo di tempo predefinito, una serie di pagamenti giornalieri per interessi a un tasso variabile, l’Eonia, in contropartita di una serie di pagamenti giornalieri per interessi calcolati ad un definito tasso fisso specificato dall’accordo, detto tasso swap sull’Eonia.

Banche, fondi pensione, compagnie di assicurazione, fondi d’investimento del mercato monetario e hedge fund fanno tutti ampio ricorso a questi strumenti a fini speculativi e di copertura sui movimenti dei tassi a breve.

La curva dei rendimenti (struttura per scadenza dei rendimenti) costruita con i tassi swap sull’Eonia è spesso considerata un termine di riferimento (benchmark) per il mercato monetario dell’area dell’euro. Poiché il segmento del mercato a breve scadenza è caratterizzato da un’elevata liquidità, tale struttura per scadenza può fornire informazioni relativamente precise sulle aspettative dei mercati riguardo alle variazioni dei tassi nel breve periodo.

Eonia

Il tasso Eonia è anche utilizzato come riferimento per diversi strumenti derivati (indici, etf, futures. certificate) ed altri contratti finanziari (depositi vincolati, pronti contro termine, obbligazioni indicizzate, operazioni di stock lending.). La possibilità di accedere alle operazioni overnight è ristretta alle banche e dunque questo mercato è rigidamente interbancario. Per consentire anche a investitori privati, o aziende con temporanee eccedenze di liquidità, di poter effettuare investimenti a brevissima scadenza, sono stati costruiti indici e altri strumenti che mirano a replicare l’andamento del tasso Eonia fungendo da alternativa ai depositi bancari (meno remunerativi). Uno di questi, l’Indice EuroMts Eonia, misura il rendimento totale di un deposito che si rivaluta giornalmente al tasso Eonia.