Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Sotto la Lente

Avanzo Primario

30 Lug 2010 - 17:03

La differenza fra spesa pubblica ed entrate al netto del costo del debito pubblico



Avanzo primario
 
Con il termine avanzo primario ci si riferisce alla differenza fra spesa pubblica ed entrate al netto del costo del debito pubblico. L'avanzo primario rappresenta un importante indicatore dello stato di salute dei conti pubblici in quanto misura la differenza tra le entrate e le uscite dello Stato.
 
Come viene calcolato
 
L'avanzo primario viene calcolato sottraendo alla spesa pubblica le entrate tributarie ed extra-tributarie e la parte di spesa pubblica finanziata con emissione di base monetaria.
Nel caso in cui il risultato della formula abbia segno positivo allora si parla di disavanzo primario in quanto le uscite eccedono di numero le entrate. Nel caso opposto si parla di avanzo primario. Avanzo Primario
 
Nella spesa pubblica troviamo principalmente le spese correnti che servono per far funzionare i servizi pubblici e quelle per investimenti produttivi. Tra le spese troviamo anche i trasferimenti alle amministrazioni locali, alle imprese e ai cittadini. Tra le entrate troviamo le imposte dirette (Irpef e Irap) e indirette (Iva). Tra il gettito extra tributario troviamo le entrate che derivano dalla gestione dei servizi, dei beni e da altre fonti non tributarie.
 
E' importante distinguere l'avanzo pubblico da quello primario. Il surplus o avanzo pubblico rappresenta un risparmio pubblico positivo. Il deficit o disavanzo pubblico invece rappresenta l'ammontare di spesa pubblica non coperta dalle entrate e corrisponde perciò ad un risparmio pubblico negativo. A differenza del surplus però l'avanzo primario non tiene conto tra le uscite degli interessi sul debito pubblico per finanziare la spesa pubblica. Questo perché l'avanzo viene utilizzato per pagare gli interessi sul debito pubblico e nel caso in cui avanzino risorse per rimborsare il debito stesso.
In caso contrario lo Stato sarà costretto a finanziarsi ulteriormente o a stampare nuova moneta.
 
Avanzo Primario