Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Oggi VEI 1 debutta su AIM Italia

27 Feb 2018 - 11:09

La società ha raccolto 100 milioni di euro. La SPAC VEI 1 è promossa da Palladio Holding S.p.A.

Si quota oggi su AIM Italia VEI 1, la SPAC (special purpose acquisition company) promossa dalla società vicentina Palladio Holding S.p.A. (PFH), guidata dall’Amministratore delegato Giorgio Drago.

La SPAC VEI 1 ha come obiettivo la ricerca di un’impresa italiana con un equity value tra i 100 e i 400 milioni di euro, che si distingue per una concreta prospettiva di crescita.

In fase di collocamento la società ha raccolto 100 milioni di euro. Il flottante al momento dell’ammissione è del 65%. VEI 1 è stata assistita da Banca Akros in qualità di global coordinator, Nomad e specialist. Il primo azionista è la stessa Palladio Holding S.p.A., che ha sottoscritto il 20% di quanto raccolto.

Da domani VEI 1 sarà inserita anche nel paniere dell’indice FTSE AIM Italia.

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Responsabile Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato:                                                                                                     
“VEI 1 è la terza SPAC che si quota in Borsa Italiana dall’inizio del 2018. Questo è indice del successo che stanno avendo questi strumenti, sempre più apprezzati dalle aziende poiché consentono loro di crescere e di avvicinarsi al mercato dei capitali in maniera graduale e congeniale alle loro esigenze. Il mercato AIM Italia sta contribuendo al successo di questo strumento, grazie alla regolamentazione equilibrata e a un processo di quotazione snello adatto a cogliere il momento di mercato sia per le SPAC che per le Piccole e Medie Imprese con alto potenziale di crescita”.

Per scaricare il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 232 KB)

Archivio Comunicati stampa

2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.