Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

L'8 Marzo Borsa Italiana partecipa a “Ring the Bell for Gender Equality”

08 Mar 2018 - 10:34

Anche quest’anno, Borsa Italiana si è unita a altri 60 Exchange in tutto il mondo per celebrare la Giornata Internazionale della Donna e promuovere la parità di genere. ‎

Durante la speciale cerimonia di apertura del mercato, il tradizionale suono della campanella è stato dedicato ad accrescere la consapevolezza sull'emancipazione economica delle donne e sulle opportunità per il settore privato di promuovere l'uguaglianza di genere e lo sviluppo sostenibile.

Tra i promotori a livello globale di questa iniziativa a cui Borsa Italiana ha aderito: IFC, Women in ETFs, Sustainable Stock Exchanges (SSE) Initiative, UN Global Compact, UN Women e The World Federation of Exchanges.

Marina Famiglietti, Chair del Women Inspired Network Italy- London Stock Exchange Group e Board Member di Borsa Italiana, ha detto:

“La disclosure delle informazioni sulla diversity è oggi uno dei principali parametri non finanziari valutati dagli investitori. Il tema è particolarmente rilevante per noi, per il ruolo che abbiamo nell’ambito della diffusione delle buone prassi di governance e per il ruolo che vogliamo giocare di stimolo alla crescita del tessuto imprenditoriale quotato e non quotato. Il Gruppo London Stock Exchange, di cui Borsa Italiana fa parte, si è dato un obiettivo chiaro per il 2020: la presenza, in tutte le componenti aziendali, a tutti i livelli di seniority del 40% di donne. È una sfida importante che si è tradotta in un concreto piano di lavoro, ma è anche la testimonianza di come oggi la crescita della componente femminile sia considerata un valore indispensabile per essere sempre più competitivi”.

Silvia Bosoni, Head of Italy ETFs, ETPs and open end Funds di Borsa Italiana, ha aggiunto:

“Siamo felici di aderire per il terzo anno consecutivo a questa iniziativa. La sinergia tra vari soggetti del settore a livello internazionale è fondamentale per accrescere la consapevolezza sull’importanza del ruolo femminile nel mondo della finanza e non solo. La valorizzazione della diversità è infatti uno dei fattori principali di crescita e innovazione nelle aziende per cogliere le sfide attuali e future”.

 

Per scaricare il comunicato stampa in pdf: (pdffile pdf - 187 KB)

Archivio Comunicati stampa

2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.