Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

ETFPlus chiude il 2017 con il record storico di raccolta

22 Gen 2018 - 10:35

-        Record storico di raccolta anche su ETF obbligazionari: 5,4 miliardi di Euro
-        A fine anno l’AUM del mercato ETFplus ha raggiunto 65,12 miliardi di Euro (+ 23% rispetto a fine 2016)

Nel 2017 ETFPlus ha registrato il record storico per raccolta netta in Italia con 10,82 miliardi di Euro con un aumento del 168,72% rispetto al 2016 e il record storico di raccolta su ETF obbligazionari, con 5,4 miliardi di Euro, +77% rispetto al 2016.

A fine anno l’AUM del mercato ETFplus ha raggiunto i 65,12 miliardi di Euro con un aumento del 23,04% rispetto a fine 2016.

Durante il corso di tutto il 2017 sono stati quotati 114 ETF, 13 ETC/ETN e 20 OICR APERTI, per un totale di 147 nuovi strumenti.
Il quarto trimestre dell’anno ha visto la quotazione di 26 nuovi strumenti (21 ETF, 2 ETN, 3 fondi aperti), portando il totale a 1.226.

Borsa Italiana conferma anche quest’anno la leadership europea per contratti scambiati sui sistemi telematici su ETFPlus con un totale di 4.388.481 di contratti scambiati per un controvalore di 97,66 miliardi di Euro.

Silvia Bosoni, Responsabile ETFs Listing di Borsa Italiana, ha commentato:
“Il mercato ETFPlus continua a mantenere un ruolo centrale in Europa e anche nel corso del 2017 ha continuato ad ampliare la propria offerta sia in termini di prodotti che di case emittenti ospitate. Infatti sono stati portati in quotazione 147 nuovi strumenti, alcuni dei quali molto innovativi; tra questi sicuramente da annoverare sia gli ETF che i fondi PIR compliant. Siamo particolarmente soddisfatti di aver permesso a 4 nuovi emittenti internazionali di ETF e 7 case di fondi aperti di poter proporre i propri ETP/fondi in Borsa e possiamo già confermare che l’interesse delle case estere per il mercato italiano troverà ulteriore conferma nell’anno in corso”.

 

Per scaricare il comunicato stampa in PDF: (pdffile pdf - 77 KB)

Archivio Comunicati stampa

2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.