Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Acerbis Italia S.p.A. debutta su ExtraMOT PRO

28 Feb 2018 - 11:34

Acerbis Italia S.p.A. quota su ExtraMOT PRO obbligazioni per un ammontare di 3 milioni di euro. Le obbligazioni hanno scadenza 28 febbraio 2023 e un tasso fisso lordo annuo pari al 3,75% pagato semestralmente

Borsa Italiana dà il benvenuto ad Acerbis Italia S.p.A. sul segmento ExtraMOT PRO. La società ha quotato obbligazioni per un ammontare complessivo pari a 3 milioni di euro con durata di 5 anni. Le obbligazioni sono state sottoscritte interamente da Confidi Systema! e da Finlombarda.

Acerbis Italia S.p.A., azienda italiana che produce componenti in plastica per motociclette e abbigliamento sportivo, ha emesso obbligazioni senior unsecured con un valore nominale pari a 100.000 euro. Le obbligazioni sono di tipo amortizing con un periodo di pre-ammortamento di 2 anni.

Pietro Poletto, Responsabile dei Mercati Obbligazionari di Borsa Italiana, ha affermato:
“Siamo felici di dare il benvenuto ad Acerbis Italia S.p.A. sul segmento ExtraMOT PRO.
Extra MOT PRO consolida la sua posizione di mercato obbligazionario professionale di riferimento per le PMI italiane. Oggi quotare strumenti di debito sui mercati di Borsa Italiana apre alle aziende nuove opportunità, finanziandone la crescita. Crediamo fortemente nella promozione del mercato dei capitali come strumento di sostegno all’economia reale”.

Guido Acerbis, Amministratore Delegato del gruppo e figlio del fondatore Franco Acerbis, ha commentato:
“È una soddisfazione aver concluso con successo il collocamento del minibond, l’operazione ci permette di proseguire nel nostro programma di investimenti volti alla crescita e a una sempre maggiore internazionalizzazione del nostro brand. Nel piano industriale è previsto l’ampliamento della gamma dei nostri prodotti, l’apertura di nuovi mercati e il rafforzamento dei canali distributivi, grazie anche all’introduzione di nuove tecnologie 4.0 in ambito produttivo. Il nostro obiettivo in termini di ricavi è di superare la soglia dei 70 milioni di euro entro il 2023”.

Andrea Bianchi, Direttore Generale di ConfidiSystema!, ha aggiunto:
“Siamo molto soddisfatti di avere potuto assistere, sottoscrivendone una quota del 60%, l’emissione perfezionata da Acerbis Italia S.p.A., realtà dinamica ed espressione brillante di un Italia che cresce e sa affermarsi anche fuori dai confini nazionali. Lo siamo peraltro in particolare in ragione del fatto che il nostro rapporto con l’azienda esiste fin dal 1979 e si è evoluto del tutto in linea con la trasformazione e l‘evoluzione strategica che ha caratterizzato ConfidiSystema!, da mero garante del credito a strumento per facilitare la diversificazione delle fonti di finanziamento, stimolando, come in questo caso l’avvicinamento delle aziende verso i mercati”.

Prof. Michele Vietti, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Finlombarda S.p.A. – Finanziaria per lo sviluppo della Lombardia, ha dichiarato:
"L'iniziativa Progetto Minibond è nata con l'intento di facilitare l’accesso al credito delle imprese lombarde attraverso la sottoscrizione di strumenti finanziari obbligazionari denominati minibond, in partnership con altri investitori istituzionali. Nell'ambito dell'iniziativa, Finlombarda mette a disposizione dei potenziali beneficiari sia una quota massima di sottoscrizione pari al 40% dell'importo dell'emissione delle obbligazioni, sia un supporto gratuito nelle varie fasi di emissione. L'iniziativa prevede anche la concessione alle imprese emittenti di un voucher regionale fino a 30mila euro per ridurre i costi legati al processo di quotazione".

Per scaricare il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 269 KB)

Archivio Comunicati stampa

2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013 | 2012 | 2011 | 2010 | 2009 | 2008 | 2007 | 2006 | 2005 | 2004 | 2003 | 2002 | 2001 | 2000 | 1999 | 1998 |


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.