Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

GPI sceglie la quotazione via SPAC per raccogliere capitali

29 Dic 2016 - 10:30

-       GPI è fra i principali fornitori di servizi informativi per le strutture sanitarie

-       Sono 13 le società ammesse su AIM Italia nel 2016

-       GPI è una società ELITE

Iniziano oggi le negoziazioni del titolo GPI su AIM Italia. Si tratta della tredicesima quotazione sul mercato dedicato alle piccole e medie imprese dall’inizio dell’anno.

GPI S.p.A., fondata nel 1988, è tra i principali fornitori di servizi informativi e amministrativi (business process outsourcing) per le strutture sanitarie italiane pubbliche e private.

La quotazione avviene in seguito alla fusione per incorporazione della SPAC (special purpose acquisition company) Capital For Progress 1 S.p.A., quotata su Aim Italia da Agosto 2015, in GPI S.p.A.

La quotazione rientra negli obiettivi di GPI volti a reperire le risorse necessarie per consentire uno sviluppo della società sia sul mercato domestico che su quello internazionale.  

In occasione dell’inizio delle negoziazioni Barbara Lunghi, Head of Primary Markets di Borsa Italiana, ha commentato:

“Siamo lieti di dare il benvenuto a GPI società attiva in un settore innovativo come quello dei servizi informativi per le strutture sanitarie. GPI è una delle società che ha scelto il programma ELITE per prepararsi al mercato dei capitali. L’approdo su AIM Italia attraverso la fusione con una SPAC di sicuro consentirà di dotarsi delle risorse finanziarie necessarie a consolidare il proprio business e crescere ulteriormente sul mercato internazionale”.

Per scaricare il comunicato in Pdf: (pdffile pdf - 72 KB)

Per ulteriori informazioni:
Oriana Pagano                                                                             +39 02 7242 6360

Stefano Totoro                                                          media.relations@borsaitaliana.it                                                                                                                            

Twitter                                                                                      @BorsaItalianaIT