Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Le società di Piazza Affari sfilano in Asia

25 Giu 2012 - 15:49

Le società di Piazza Affari sfilano in Asia

  • in partenza il 9° "Italian equity road show" di Borsa Italiana in Asia che tocchera’ le piazze di Tokyo, Hong Kong e Singapore

Inizia oggi a Tokyo e termina a Singapore il 27 giugno dopo aver fatto tappa a Hong Kong il road show di Borsa Italiana nelle principali piazze internazionali asiatiche, finalizzato a rafforzare le relazioni tra investitori di tutto il mondo e aziende italiane quotate. Hong Kong rappresenta la novità del road show 2012 che si arricchisce così di un’ulteriore tappa dopo Singapore, toccata per la prima volta nel 2011.

Organizzato in collaborazione con Bank of America-Merril Lynch, Nomura e con il Ministero degli Affari Esteri, il tradizionale appuntamento tra le società del listino italiano e gli investitori asiatici conta quest’anno la presenza di: Ansaldo STS, Brembo, Brunello Cucinelli, EI Towers, ENI, Lottomatica, Prysmian, Salvatore Ferragamo, Telecom Italia.

Sono previsti più di 130 incontri tra il management delle società partecipanti e gli investitori in rappresentanza di 53 case di investimento locali.

I road show di Borsa Italiana continueranno nel corso dell’anno sulle piazze più significative del Nord America e a Londra con la STAR Conference.

"Siamo lieti dell’interesse che anche quest’anno ha suscitato l’iniziativa, peraltro in un momento così delicato per L’Europa e l’Italia. Da anni ci impegniamo a rafforzare la visibilità delle eccellenze quotate in Borsa nei confronti degli investitori internazionali - commenta Massimiliano Lagreca, Responsabile Large Cap di Borsa Italiana – Il risultato è che oltre il 90% degli investimenti istituzionali nel FTSE MIB è di provenienza estera, segno dell’interesse che da sempre le case di gestione internazionali rivolgono alle nostre imprese. Le piazze asiatiche rappresentano un importante centro finanziario e il forte sviluppo di business che molte aziende italiane stanno avendo in quest’area rendono il road show asiatico ancor più significativo. Inoltre negli ultimi anni il peso degli investitori asiatici nell’azionariato delle società quotate a Milano sta aumentando e questo conferma, ancora una volta, come Borsa Italiana sia una piazza finanziaria in grado di attirare capitali internazionali".

 

 

Per ulteriori informazioni:

Federica Marotti/Anna Mascioni Media Relations    +39 02 72426.211

                                                                                   media.relations@borsaitaliana.it

Per scaricare il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 92 KB)