Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

2009

LSEG lancia MOT UK

19 Nov 2009 - 09:37

Il London Stock Exchange Group lancia il nuovo mercato obbligazionario retail in UK



Il London Stock Exchange ha annunciato oggi l’introduzione di un nuovo servizio di trading order driven per le obbligazioni. Per la prima volta un mercato regolamentato su piattaforma elettronica sarà disponibile per titoli di stato inglesi (Gilts) e per i corporate bonds inglesi e consentirà di negoziare sull’order book i titoli quotati a Londra. Il nuovo servizio sarà operativo a partire da Febbraio 2010.

Pietro Poletto, Head of Fixed Income del London Stock Exchange Group, ha commentato:

“Londra è il centro globale per la quotazione e lo scambio strumenti obbligazionari, e nell’attuale clima caratterizzato da bassi tassi d’interesse e volatilità del mercato azionario, il livello di attrattività degli strumenti obbligazionari per il retail è decisamente aumentato. Questa nuova iniziativa è mirata a soddisfare tale domanda offrendo per la prima volta agli investitori privati l’esposizione a questo mercato mediante un accesso trasparente ed efficiente ai titoli obbligazionari quotati sul listino inglese.

Il mercato MOT del London Stock Exchange Group gestito da Borsa Italiana rappresenta la piattaforma fixed income per il retail più liquida e più trasparente in Europa e offrirà i benefici ormai affermati di questo modello agli investitori retail in UK.”

Attualmente oltre 10.000 obbligazioni  sono quotate sul London Stock Exchange ma il nuovo mercato secondario consentirà l’ulteriore crescita del listino.

Le principali caratteristiche del nuovo servizio di trading sono:

  • Un modello elettronico order driven, con asta di apertura e negoziazione continua con la presenza di operatori qualificati a sostegno della liquidità. Non ci sarà asta di chiusura.  
  • Due nuovi segmenti, uno per i titoli di stato inglesi (Gilts) e uno per i titoli corporate inglesi.
  • I contratti conclusi sulla piattaforma saranno regolati in CREST tramite X-TRM il sistema di pre-settlement di Monte Titoli.  


PER ULTERIORI INFORMAZIONI:

Luca Grassis                      Media Relations +39 02 72426.212
                                               media.relations@borsaitaliana.it