Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

2009

Al via ExtraMOT

19 Giu 2009 - 19:12

Al via da lunedi’ 22 giugno 2009 le negoziazioni su ExtraMOT, il nuovo sistema multilaterale di Borsa Italiana per le obbligazioni corporate



Lunedì 22 giugno 2009 inizieranno le negoziazioni su ExtraMOT, il nuovo sistema multilaterale di Borsa Italiana per la negoziazione di strumenti obbligazionari corporate.

Il mercato ExtraMOT, permettendo una maggiore flessibilità nel processo di ammissione alla negoziazione degli strumenti finanziari, va ad ampliare l’offerta obbligazionaria di Borsa Italiana e del London Stock Exchange Group e permette agli investitori internazionali un facile accesso alla negoziazione di obbligazioni corporate italiane ed estere.

ExtraMOT sarà operativo sulla piattaforma Tradelect con caratteristiche di microstruttura analoghe a quelle del mercato regolamentato MOT e del segmento EuroMOT di Borsa Italiana, garantendo la stessa attività di vigilanza sulle negoziazioni e sul controllo sui prezzi.

Il regolamento del mercato prevede la possibilità di ammettere alle negoziazioni, su iniziativa di Borsa Italiana o su richiesta di un operatore aderente al mercato, obbligazioni e altri titoli di debito già ammessi alle negoziazioni in un mercato regolamentato dell’Unione Europea.

Analogamente a quanto avviene per il segmento EuroMOT, è previsto che i contratti siano inoltrati, tramite il servizio XTRM, ai servizi di liquidazione di Euroclear e Cleastream Banking Luxembourg.

ExtraMOT, come tutti i mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana, è caratterizzato da una modalità di negoziazione cosiddetta “order driven” attraverso la quale chiunque - sia il cliente finale di un intermediario sia un operatore che negozia in conto proprio - può inserire proposte in acquisto e in vendita sullo strumento di riferimento.

Inoltre è prevista la presenza di operatori specialisti che, operando in conto proprio, potranno sostenere la liquidità degli strumenti negoziati.

Pietro Poletto, Head of Fixed Income Markets di London Stock Exchange Group, ha commentato:

“Questa novità rappresenta un ulteriore passo dell’integrazione e delle sinergie tra Borsa Italiana e London Stock Exchange: l’esperienza e la struttura dei mercati obbligazionari di Borsa Italiana, messi a disposizione del mercato inglese, permetteranno ai numerosi titoli fino ad oggi negoziati dal Regno Unito “over the counter” di trovare nell’ExtraMOT il loro naturale ambiente di negoziazione.

Con questo progetto il London Stock Exchange Group si pone all’avanguardia come piattaforma integrata per la negoziazione di obbligazioni a livello mondiale”.


Scarica il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 21 KB)