Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comunicati Stampa 2007

La nuova struttura organizzativa

10 Dic 2007 - 13:45

Borsa Italiana e London Stock Exchange



Borsa Italiana e London Stock Exchange hanno comunicato oggi ai propri clienti la nuova struttura organizzativa nata dall’integrazione delle due Borse.

La nuova struttura, operativa entro i primi mesi del 2008, agirà quale Holding (London Stock Exchange Group plc) in cui Borsa Italiana e London Stock Exchange saranno autonome nei loro rispettivi mercati. La Holding, con la sua leadership globale, avrà la piena responsabilità sulle attività svolte da entrambe le società fornendo lo sviluppo strategico e assumendo la responsabilità di conto economico per tutte le attività del gruppo.

La Holding è stata organizzata secondo linee di business che integrano le attività delle sue società per migliorare l’efficienza, condividere la best practice, sfruttare le opportunità di crescita e mantenere e sviluppare le migliori risorse all’interno del Gruppo.

Queste le principali linee di business:

Information Services sotto la responsabilità del CIO David Lester;
Equity Markets (Martin Graham);
Derivatives (Raffaele Jerusalmi);
Fixed Income (Raffaele Jerusalmi);
Custody & Settlement (Paolo Cittadini);
Clearing (Renato Tarantola).

Clara Furse, CEO del nuovo Gruppo, rimane CEO del London Stock Exchange; Massimo Capuano, Vice CEO del nuovo Gruppo, rimane CEO di Borsa Italiana. Paolo Ciccarelli assumerà il ruolo di Director of Finance, con riporto al nuovo CFO.

Le due società operative avranno un ruolo vitale nel mantenere e sviluppare le relazioni con i propri clienti. LSE e Borsa Italiana manterranno inoltre le proprie rispettive responsabilità regolamentari.


Scarica il comunicato in pdf: (pdffile pdf - 34 KB)