Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Comunicati Stampa 2007

BIt Monthly Flash - Maggio 2007

05 Giu 2007 - 12:00

I dati mensili di Borsa Italiana



GLI INDICI
AllStars e Mex ai massimi storici.

L’indice S&P/MIB ha chiuso il mese a 43.079 punti (-1,5% su aprile 2007, +4,0% da fine 2006), il Mibtel a 33.724 punti (-0,8% su aprile 2007, +5,7% da fine 2006), il Midex a 46.453 (-1,2% su aprile 2007, +11,0 da fine 2006), il MIB a 32.856 (-0,7% su aprile 2007, +6,0% da fine 2006).

L'indice AllStars ha chiuso il mese a 19.303 punti (-0,8% su aprile 2007, +13,9% da fine 2006) segnando il suo massimo storico a 19.493 punti (2 maggio). L’indice Mex del Mercato Expandi a fine maggio si è attestato a 13.292 punti (+0,6% su aprile 2007, +13,3% da fine 2006) segnando il suo massimo storico a 13.516 punti (29 maggio).

LA CAPITALIZZAZIONE
Capitalizzazione a 837 miliardi di euro. 318 il numero delle società quotate.

La capitalizzazione delle società domestiche quotate si è attestata a 836,8 miliardi di euro (+7,5% da fine 2006). Il rapporto capitalizzazione/PIL è pari al 54,8% in crescita rispetto al 52,8% di fine 2006.

Le società negoziate a fine maggio sono salite a 318 rispetto alle 312 di fine aprile 2007, a seguito dell’ammissione di Prysmian sul segmento Blue Chip (3 maggio), di D'Amico su Star (3 maggio), di Mid Industry Capital sul segmento Investment Companies (11 maggio), IW Bank sul Mercato Expandi (23 maggio). Su MTA International sono state inoltre ammesse 4 nuove azioni estere: Aegon, Ahold Kon, Fortis e Unilever (21 maggio). Sono state invece revocate le azioni di La Gaiana dal segmento Standard (2 maggio) a seguito di fusione in Gabetti Property, di Garboli dal segmento Standard (31 maggio) a seguito della conclusione dell'Opa residuale. Sono state  inoltre revocate le azioni di risparmio della società Reno De Medici (23 maggio).

IL MERCATO AZIONARIO
Miglior mese di sempre per controvalore scambiato su azioni. Massimo storico per il Sedex.  

Nel mese di maggio 2007 la media giornaliera degli scambi su azioni è stata di 8,33 miliardi di euro di controvalore (+24,7% su aprile 2007), nuovo massimo storico del mercato italiano, e 301.104 contratti (-3,9% su aprile 2007).

Martedì 15 maggio 2007 gli scambi di azioni hanno fatto registrare il nuovo massimo storico per gli scambi in una singola seduta con un controvalore di 13,85 miliardi.

Gli scambi su ETF sono saliti a una media giornaliera di 100,8 milioni di euro di controvalore e di 4.467 contratti, in crescita del 2,7% e dell'8,3% rispetto ad aprile 2007 (+34,0% e +17,5% su maggio 2006), segnando così il terzo mese più liquido di sempre.

Gli scambi di Securitised Derivatives (CW e Certificates) hanno fatto registrare una media giornaliera di 420,1 milioni di euro e 20.181 contratti (+19,6% e -0,2% su aprile 2007). Mercoledì 9 maggio si è registrato il nuovo massimo storico per controvalore scambiato in singola seduta a quota 710 milioni di euro.

L’IDEM
Massimo storico per numero di contratti standard

Nel mese di maggio 2007 l’IDEM, il mercato dei derivati di Borsa Italiana, ha registrato il nuovo massimo storico per contratti standard negoziati con una media giornaliera di 204.786 (+9,0% su aprile 2007 e +16,0% su maggio 2006). Il controvalore nozionale è stato pari a 6,38 miliardi di euro (+8,7% su aprile 2007 e +8,0% su maggio 2006). Martedì 8 maggio 2007 si è registrato il nuovo massimo storico per numero di contratti scambiati in una singola seduta sull’IDEM con 451.655 contratti standard.

IL MOT
Scambi stabili

Gli scambi su strumenti a reddito fisso hanno registrato una media giornaliera di 577,5 milioni di euro e 10.769 contratti (+0,7% e +0,4% su aprile 2007).

 

Scarica il comunicato* in pdf:  (pdffile pdf - 423 KB)

* contiene le tabelle con le migliori performance dei titoli