Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2003

 

031215_assemblea BIt


COMUNICATO STAMPA

 

L'ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DI BORSA ITALIANA SPA

APPROVA ALCUNE MODIFICHE AI REGOLAMENTI DEI MERCATI

 

L'Assemblea degli Azionisti di Borsa Italiana Spa, riunitasi oggi, ha confermato la nomina di Carlo Corradini a Consigliere e ha approvato alcune modifiche ai Regolamenti dei Mercati che verranno ora sottoposte all'approvazione della Consob:

 

Modifiche al Regolamento dei Mercati e al Regolamento del Nuovo Mercato

Trattazione e liquidazione dei diritti di opzione

    Viene introdotta anche per i contratti aventi ad oggetto i diritti di opzione la liquidazione con modalità rolling, come avviene per gli altri strumenti finanziari quotati.

Offerte pubbliche gestite sul sistema telematico

Viene modificata la disciplina regolamentare per consentire la raccolta, sul sistema telematico, delle adesioni di OPS/OPAS (ad esclusione della fase di regolamento).

Modifiche al Regolamento dei Mercati

Disciplina del segmento Star

    Esclusione dalla qualifica su decisione di Borsa Italiana

    In merito all'esclusione dalla qualifica di Star si prevede la possibilità per Borsa Italiana di intervenire, in deroga alla periodicità indicata nelle Istruzioni, ogni qualvolta si verifichino situazioni tali da pregiudicare la situazione economico-finanziaria e patrimoniale dell'emittente.

    Esclusione dalla qualifica su richiesta dell'emittente

    Si introduce la possibilità per l'emittente di richiedere l'esclusione dalla qualifica di Star. Della decisione assunta dall'emittente e della presentazione della richiesta è data comunicazione al mercato.

Disciplina dei fondi chiusi quotati - Codice di comportamento

Viene introdotto per gli emittenti quote di fondi chiusi:

  • l'obbligo di istituire un codice di comportamento (dealing code) che disciplini i flussi informativi dalle "persone rilevanti" alla società di gestione;
  • l'obbligo di rendere note al mercato le operazioni comunicate da tali persone, qualora superino determinate soglie di rilevanza.

Viene specificato inoltre l'ambito soggettivo della norma, chiarendo i soggetti considerati "persone rilevanti", le modalità e la tempistica con cui devono essere effettuate le comunicazioni. Si prevede, quale data di entrata in vigore, il 30 giugno 2004.

Disciplina degli emittenti

Al fine di completare l'allineamento del testo regolamentare alle novità tracciate dalla recente riforma del diritto societario, che consente di ampliare la gamma di prodotti di raccolta di capitale di debito e di capitale di rischio, viene integrata la disciplina dei mercati MTA, MCW, MOT e EuroMOT prevedendo la possibilità di ammettere su tali mercati strumenti finanziari diversi da quelli attualmente previsti.

Modalità di negoziazione sul mercato MOT

Viene stabilita la migrazione, entro la fine del primo semestre del 2004, delle negoziazioni del mercato MOT sulla piattaforma tecnologica del mercato azionario.

Mercato IDEM

A seguito dell'introduzione della nuova piattaforma di negoziazione viene modificato il Regolamento con riferimento a:

Block trades:

  • per opzioni su indice e opzioni su azioni: possibilità di concludere contratti derivanti dall'immissione di proposte interbank o internal anche al di fuori dello spread, ma solo per quantità superiori ad una soglia determinata (block trades) e con un limite massimo allo scostamento del prezzo di tali contratti rispetto ai prezzi migliori presenti sul book di negoziazione;
  • per FIB 30 e per futures su azioni: possibilità di concludere contratti derivanti dall'immissione di proposte interbank o internal ad un prezzo anche coincidente con gli estremi dello spread di mercato ma solo per quantità superiori ad una soglia determinata (block trades);

  • disciplina dell'informativa al pubblico relativa ai block trades.

Derivati su indici azionari

Al fine di permettere l'ammissione alle negoziazioni di contratti futures e di opzione sul nuovo indice S&P/Mib, viene stabilito:

  • che gli indici sottostanti contratti derivati siano caratterizzati da trasparenza nei metodi calcolo e di diffusione;
  • di limitare ai soli indici gestiti da Borsa Italiana l'obbligo della stessa di specificare la relativa metodologia di calcolo e di gestione.

Eliminazione del fondo di garanzia dei contratti per il mercato MCW

Viene eliminato il fondo di garanzia dei contratti per il mercato MCW.

 

Milano, 15 dicembre 2003


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.