Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2003

 

031121_mercato Expandi


COMUNICATO STAMPA

 

E' NATO IL MERCATO EXPANDI®

 

E' nato il mercato EXPANDI®, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole imprese e alle società che intendono avvicinarsi al mercato finanziario in modo graduale.

Il mercato EXPANDI®, il cui regolamento è stato approvato da Consob, ha portato alla profonda revisione di un mercato regolamentato già esistente, il Mercato Ristretto, e si presenta con un modello organizzativo simile a quello adottato dai mercati europei rivolti alle small cap.

Con il mercato EXPANDI® l'obiettivo di Borsa Italiana è quello, da un lato, di dare impulso alla quotazione delle piccole imprese, asse portante dell'economia del nostro paese, consentendo loro di trovare un mercato caratterizzato da requisiti di ammissione più semplici e da un processo di quotazione più agile. Dall'altro, quello di agevolare imprese anche di dimensioni maggiori nell'avvicinarsi al mercato finanziario ed eventualmente prepararsi alla quotazione su altri mercati.

Il termine EXPANDI, di origine latina, indica l'ampliarsi degli orizzonti, l'aprirsi di "porte" e di "passaggi": Borsa Italiana ha scelto questo nome per dare enfasi alle opportunità di crescita per le imprese e per il sistema finanziario nel suo complesso che questo mercato potrà offrire.

"Con questo progetto si arricchisce l'offerta dei mercati di Borsa Italiana" ha dichiarato Massimo Capuano, l'Amministratore Delegato. "Con la quotazione, gli emittenti potranno finanziare i propri progetti di crescita, valorizzare l'immagine dell'azienda, attirando nel contempo l'interesse di investitori specializzati, e prepararsi gradualmente per un eventuale passaggio ad altri mercati. Gli investitori potranno invece diversificare i propri investimenti in small cap, mentre per gli intermediari rappresenterà un ampliamento del campo di operatività e di servizi offerti, aumentando la loro capacità competitiva."

Il mercato EXPANDI® potrà inoltre dare impulso allo sviluppo del private equity specializzato sulle piccole imprese ponendo le basi per un loro percorso di crescita equilibrato verso la quotazione.

Il mercato EXPANDI® punta a cogliere le opportunità generate da un momento particolarmente favorevole: la coincidenza di elementi quali la ripresa dei mercati finanziari, anche in termini di interesse degli investitori istituzionali, una forte richiesta di innovazione nelle modalità di finanziamento dei progetti da parte delle piccole imprese e misure di agevolazione fiscale, recentemente introdotte, che mirano a stimolare la crescita delle imprese attraverso la quotazione.

Nell'ottica di sviluppare il mercato, Borsa Italiana - con particolare riferimento alla liquidità - non applicherà le commissioni di trading per tutto il 2004 per gli scambi relativi alle società del mercato EXPANDI®.

 

PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL MERCATO EXPANDI®

 

Requisiti dimensionali

  • in termini di capitalizzazione, Borsa Italiana ha fissato il minimo in 1 milione di euro, cogliendo le opportunità offerte dalle direttive europee in materia;
  • il requisito minimo di flottante è fissato pari al 10% - con un controvalore minimo di 750.000 euro - per lasciare flessibilità e discrezionalità all'intermediario sul livello dimensionale dell'operazione e per fare si che la società abbia la possibilità di dimensionare l'offerta sul fabbisogno effettivo di capitale.

Requisiti economico - finanziari

  • ai fini della quotazione è richiesta la pubblicazione di almeno due bilanci di cui l'ultimo certificato;
  • la qualità delle imprese nel mercato EXPANDI® è ricercata da Borsa Italiana nel track record espresso nei numeri storici: l'ammissione viene infatti subordinata alla verifica della sussistenza di indicatori economico-finanziari negli ultimi due esercizi;
  • in particolare la società deve presentare negli ultimi due esercizi un risultato ordinario consolidato ed un risultato netto - sia civilistico che consolidato - positivo e un rapporto debito finanziario netto/margine operativo lordo consolidato inferiore a 4; il risultato netto dell'ultimo esercizio inoltre deve essere almeno pari a 100.000 euro.

Obblighi di informativa e modalità di negoziazione

  • gli obblighi di comunicazione price-sensitive e di reportistica finanziaria seguono gli standard degli altri mercati di Borsa Italiana ad eccezione della trimestrale
  • la negoziazione è prevista in due aste al giorno per concentrare in modo più efficace gli scambi; la società emittente può richiedere la negoziazione continua se dotata di specialista a sostegno della liquidità.

Listing Partner

  • il Listing Partner accompagna la società in borsa, cura il collocamento delle azioni e verifica la sussistenza dei criteri di selezione introdotti da Borsa Italiana;
  • il Listing Partner diventa quindi riferimento nel processo di quotazione: effettua le attività di due diligence e di firma del prospetto informativo, fornisce le attestazioni verso Borsa Italiana e si assume la responsabilità reputazionale nei confronti del mercato attraverso il collocamento.

 

 

Milano, 21 novembre 2003


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.