Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 
2000

 

000321cda_1


 

COMUNICATO STAMPA

BORSA ITALIANA: IL BILANCIO 1999 PRESENTATO AL CONSIGLIO D'AMMINISTRAZIONE

L'assemblea della società per l'approvazione del bilancio e il rinnovo del consiglio d'amministrazione convocata per il 19 aprile 2000

Modifiche al Regolamento del Nuovo Mercato, che introdurranno la possibilità di deroga al flottante minimo del 20% e la riduzione ad un anno della clausola di lock in per gli investitori istituzionali

Nominato responsabile della Direzione Comunicazione

Milano, 21 marzo 2000 - Il progetto di bilancio di Borsa Italiana per l'esercizio 1999 è stato presentato oggi al Consiglio d'Amministrazione.

Verrà sottoposto ai soci per l'approvazione nel corso dell'assemblea ordinaria convocata per il 19 aprile prossimo, in cui verrà inoltre rinnovato il consiglio d'amministrazione.

I risultati del secondo anno di esercizio della società di gestione del mercato, operativa dal 2 gennaio 1998, evidenziano un utile netto di 17.986.000 € ed un fatturato di 97.270.000 €.

Nel 1999 i mercati gestiti da Borsa Italiana SpA hanno registrato i seguenti risultati:

  • Capitalizzazione: 714.147 milioni di euro, pari a 65,2% del PIL (45,3% a fine 1998)

  • Controvalore degli scambi azionari: 502.990 milioni di euro (+18,9% rispetto al 1998)

  • Media giornaliera degli scambi: 1.980 milioni di euro (1.672 milioni di euro nel 1998)

  • MIB storico a fine dicembre: 28.169 punti (+22,29% rispetto a fine 1998)

  • MIBTEL: +22,29%

  • MIB30: +22,30%

  • MIDEX: +38,67%

MODIFICHE AL REGOLAMENTO

Il consiglio ha inoltre approvato alcune modifiche al Regolamento del Nuovo Mercato che, dopo l'approvazione dell'assemblea e della Consob, introdurranno le seguenti novità:

  • la possibilità di deroga al requisito del flottante minimo - fissato al 20% - richiesto agli emittenti ai fini dell'ammissione alle negoziazioni delle azioni. La deroga potrà essere applicata quando il valore di mercato delle azioni faccia ritenere che le esigenze di regolare funzionamento del mercato siano soddisfatte anche con una percentuale inferiore al 20%.

  • nell'ipotesi di società start up (che quindi non abbiano almeno un bilancio di esercizio), la riduzione ad un anno (da due) della durata dell'impegno per gli investitori istituzionali (lock in) per l'80% delle azioni possedute.

RESPONSABILE DELLA DIREZIONE COMUNICAZIONE

Nella riunione odierna è stata inoltre deciso, su proposta dell'Amministratore Delegato, Massimo Capuano, di dare nuova propulsione alle attività progettuali di comunicazione di Borsa Italiana.

Secondo Capuano "la Borsa Italiana, a due anni dall'avvio della piena operatività, può oggi presentarsi con una serie di iniziative a favore del mercato di larga diffusione per le quali è necessario ampliare la nostra capacità di comunicazione e promozione".

A tale scopo è stata decisa una riorganizzazione della struttura di comunicazione a cui faranno riferimento le aree: editing, relazioni esterne, relazioni con i media e servizi ai media.

La direzione della comunicazione sarà affidata, dal prossimo mese di aprile, ad Alessandro Pavesi, che risponderà all'Amministratore Delegato.

Alessandro Pavesi è stato Capo Ufficio Stampa del Gruppo Pirelli, del Credito Italiano e Addetto Stampa del Ministro del Tesoro dal 1992 al 1994, Capo Ufficio Stampa della Olivetti e dal 1995 Responsabile del settore comunicazione e immagine del Gruppo assicurativo Ina Assitalia.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.