Cookie
Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.
 

Glossario



Termine
Hedging
Categoria
Strumenti Finanziari Derivati

Definizione
Operazione realizzata da un soggetto che intende ridurre o annullare il rischio derivante da una posizione aperta.

Approfondimento
Un'operazione di copertura (o hedging) si realizza mediante l'acquisto o la vendita di uno o più contratti derivati (contratti a termine, future, swap oppure opzioni) il cui valore dipenda dalla medesima fonte di rischio che influenza il valore della posizione da coprire, oppure da una fonte di rischio ad essa correlata. La logica della copertura è la seguente: un eventuale aumento/diminuzione del valore dell'attività da coprire potrà essere in tutto o in parte compensato da una diminuzione/aumento del valore del contratto derivato.
Ad esempio, nel caso in cui un operatore voglia coprirsi contro il ribasso dei corsi azionari, potrà sottoscrivere un contratto derivato (future oppure opzione) in cui il payoff finale aumenti in maniera proporzionale alla diminuzione delle quotazioni borsistiche. A seconda che l'operatore acquisti o venda il sottostante la copertura si definisce "lunga" oppure "corta". La quantità di strumenti derivati che è necessario sottoscrivere per effettuare l'operazione di copertura dipende dal "rapporto di copertura", ossia da un indicatore che mette in relazione la sensibilità dell'attività da coprire e la sensibilità del derivato rispetto alla fonte di rischio.
Le coperture possono essere statiche o dinamiche. Nel primo caso, una volta impostata l'operazione di copertura, l'operatore non dovrà più modificarla sino alla scadenza; nel secondo caso, invece, l'operazione di copertura posta in essere richiede una serie di aggiustamenti periodici di portafoglio.
Per impostare le operazioni di copertura gli operatori fanno riferimento alle cosiddette greche e in particolar modo al delta, al gamma e al vega.
Ultimo Aggiornamento: 17 gennaio 2011 - 07:17

Esempio
Copertura lunga:
Un'impresa alimentare deve acquistare frumento e desidera tutelarsi contro l'eventuale aumento del prezzo del grano acquistando commodity futures su tale bene. Sottoscrivendo il contratto, l'impresa si impegna a ritirare alla scadenza un certo numero di bushel (unità di misura americana per i cereali e altri prodotti agricoli, usata nelle negoziazioni di Borsa) di frumento ad un prezzo fissato oggi, operando, così, una copertura lunga.

Copertura corta:
Un investitore detiene un titolo azionario e decide di coprirsi da variazioni nel corso dell'azione. A tal fine, egli può vendere single stock future (aventi come attività sottostante l'azione in portafoglio), oppure può acquistare un'opzione put sull'azione in portafoglio.

Sinonimi
Copertura

Argomenti Correlati
Strumenti Finanziari Derivati, Forward, Future, Opzioni, Swap, Delta, Gamma, Rho, Theta, Vega, Posizione Corta, Posizione Lunga

Indietro Nuova Ricerca

Per una guida all'uso del Glossario clicca qui



Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.

Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.