Quando innovazione fa rima con Pmi

Innovare per rispondere alle esigenze del mercato è un must per ogni azienda. E anche in questo le piccole e medie imprese italiane rappresentano un fiore all’occhiello



03 Mar 2020 - 09:30

Italia e innovazione: parafrasando una nota canzone, “si può fare di più”. La classifica dell'innovazione globale presentata dall'associazione Consumer Technology Association al Ces 2019 di Las Vegas, evento di portata mondiale, colloca l’Italia al 25° posto e il nostro Paese viene definito come Innovation Leader, un gradino sotto gli Innovation Champion, i Paesi più innovatori. Bene, quindi. Ma non benissimo.

L’Assirm Innovation Index - l'indice che permette confronti con 11 nazioni in Europa sul tema dell’innovazione ideato da Assirm, associazione che riunisce le maggiori aziende italiane attive nelle ricerche di mercato - è invece più positivo: ci dice che, a partire dal 2014, l’Italia presenta un trend positivo di crescita per quanto riguarda la dinamica d’innovazione, con un andamento che sembra prendere una piega particolarmente favorevole a partire dalla seconda metà del 2016, pur con un rallentamento nel 2018.

pmi_1

Le Pmi, un motore economico

Questo trend si deve anche al ruolo delle piccole e medie imprese, da sempre cuore pulsante del tessuto economico italiano, che vantano numerose realtà altamente innovative. Lo conferma l’Osservatorio Pmi Innovative di Grant Thornton e Università di Pisa, dal quale si evince la crescita del 38% del numero delle Pmi innovative iscritte nel 2019 al Registro delle Imprese pubblicato annualmente dal Ministero dello sviluppo economico (a settembre 2019 queste imprese hanno toccato quota 1.226), con netta prevalenza del settore dei servizi (70,83%), seguito da quello industria/artigianato (20,60%), senza dimenticare le società di consulenza (6,7%). Ma il numero complessivo appare ancora contenuto rispetto al bacino potenziale. Per aiutare queste realtà, molte delle quali sono microimprese che faticano a crescere a livello dimensionale, Unicredit e Bei-Banca europea per gli investimenti hanno stanziato 400 milioni con l’obiettivo di sostenerne lo sviluppo e aumentare così il tasso di innovazione della piccola e media industria italiana.

pmi_2

Una Borsa piena di opportunità

Ma, oltre al credito, un altro importante strumento per favorire la crescita delle aziende è la quotazione in Borsa. Anche per le piccole aziende, come testimoniano i casi di NVP, FOS, UCapital 24 e Matica Fintec, da poco si sono quotate sul mercato AIM. Conosciamo meglio queste realtà.

La prima, NVP, è un’azienda siciliana che si occupa del broadcasting di alcuni dei più importanti eventi sportivi internazionali, dalle partite di Champions League alle Olimpiadi. Grazie al suo personale specializzato e a una flotta composta tra l’altro da 5 regie mobili, di cui due per produzioni in 4K HDR, realizza eventi televisivi, in particolare sportivi, concerti e spettacoli. Nel portafoglio di NVP ci sono importanti network televisivi nazionali ed internazionali, noti produttori di contenuti, ma anche diverse federazioni sportive, non solo italiane.

Di tutt’altro genere il campo di attività del Gruppo FOS di Genova, che opera dal 1999 nel settore dell'Information and Communication Technology e nel tempo ha allargato il proprio sguardo ad ambiti quali l'automazione, le telecomunicazioni, l’ingegneria, il biomedicale.

Attiva nello sviluppo, progettazione, realizzazione e commercializzazione di soluzioni tecnologiche per il settore Digital Payment e Identity è invece Matica Fintec, azienda novarese di Galliate, che si rivolge in particolare a istituzioni finanziarie e governative per garantire alti standard di sicurezza di carte di credito, debito e prepagate, carte d’identità, passaporti, patenti di guida, badge per il controllo accessi.

Con più di 45mila utenti iscritti, gran parte dei quali esteri (dati relativi al 31 agosto 2019), UCapital24 è invece il primo social network economico finanziario: in pratica, è una piattaforma in grado di mettere in contatto domanda e offerta per lo scambio di informazioni e servizi finanziari. Un luogo virtuale in cui gli utenti possono crearsi un proprio profilo, entrando a far parte della community in vari settori di interesse. Inoltre, UCapital24 mette a disposizione degli utenti strumenti tecnici per valutare operazioni di finanza straordinaria per le Pmi, l’emissione di strumenti di debito o finanziamenti bancari.

C’è un’Italia che innova. E che innoverà sempre di più.

pmi_3


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.