Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Ep e Winelivery: logistica e innovazione nel food delivery

Il colosso della ristorazione collettiva e la startup del vino a domicilio. Realtà molto diverse accomunate da quattro parole: food, logistica, innovazione e velocità



The Van, 10 Gen 2020 - 12:05

Un gigante del catering e una startup che consegna vino a domicilio: Ep e Winelivery sono realtà diversissime, ma entrambe si occupano di logistica in ambito food e lo fanno con successo. Un successo dovuto soprattutto alla capacità di innovare e di anticipare i trend del settore.

WineDelivery1

 

Ep: grandi eventi, tecnologia ed etica

La napoletana Ep Spa, attiva dal 1975 nel settore della ristorazione collettiva e nella creazione di impianti per la produzione di cibo per il catering di mense pubbliche, scuole e ospedali, oggi occupa 1.200 dipendenti e ha chiuso il 2018 con un fatturato di 50 milioni di euro. Presente all’estero con due sedi, a Dubai e a Cracovia, si è distinta per la partecipazione a numerosi grandi eventi, fra cui il Giubileo del 2000, l’America’s Cup 2013, Expo Milano 2015 e, la scorsa estate, le Universiadi a Napoli. Proprio in occasione di questa manifestazione, Ep ha realizzato un’app che le ha consentito di offrire cibo a tutti gli atleti, gestendo 20mila pasti differenti per stili alimentari, differenze religiose e diete specifiche. Lo scorso novembre Ep ha poi organizzato assieme alla Santa Sede la Giornata mondiale dedicata ai poveri. In quell’occasione la società partenopea ha garantito visite mediche e 1.200 pasti gratis per i bisognosi. Ep ha all’attivo anche collaborazioni con la Croce Rossa, ha finanziato la costruzione di ospedali in Congo e a Napoli ha contribuito al “servizio di pasti gratuiti domenicali” con la Comunità di Sant’Egidio. Attiva sul fronte della tutela dell’ambiente, già nel 2013 l’azienda aveva convertito la sua flotta di veicoli all’elettrico, mentre di recente ha sostituito la plastica di piatti posate, bicchieri utilizzati per le refezioni scolastiche e le ristorazioni ospedaliere con materiale a impatto zero.

WineDelivery2

 

Winelivery: il Foodora del vino a domicilio

L’innovazione da parte anche del Dna di Winelivery, servizio di consegna a domicilio di vini, birre e drink, garantita entro 30 minuti e alla giusta temperatura. Partita da Milano nel 2016, a oggi Winelivery ha conquistato Torino, Bologna, Firenze e Bergamo. Lo scorso 20 giugno è stata presentata nel programma ELITE di Borsa Italiana e successivamente è entrata in EndeavorX, il programma di Endeavor Italia per supportare futuri imprenditori “ad alto potenziale”. In tre anni di vita, Winelivery si è finanziata grazie a tre round di investimento in crowdfunding per quasi 1,9 milioni di euro, portando a bordo più di 550 soci che fanno di Winelivery una delle startup più partecipate in Italia. La crescita, finora, è stata vertiginosa: il bilancio 2018 aveva mostrato un aumento del fatturato del 500% rispetto all’anno precedente: dalle 2.500 bottiglie ordinate nel 2016, infatti, si è passati alle 130mila attuali. «Miriamo a mantenere il nostro trend di crescita, continuando a consolidare la nostra posizione di leadership in questo mercato», ha dichiarato a Startupitalia Francesco Magro, uno dei tre Ceo-fondatori. «Il mercato del vino è in continua crescita e la porzione del delivery, ossia il vino consegnato a domicilio, mostra dati più che incoraggianti non soltanto in Italia, ma in tutta Europa». Una crescita possibile anche grazie alla collaborazione con Signorvino e al Gruppo Campari con cui già nel 2017 Winelivery ha creato un’app per la consegna di kit per creare un Aperol Spritz. La società prevede di aprire nella Capitale e a Monaco arrivando, nel 2022 a essere presente in 25 città.

WineDelivery3


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.