L’Indiana Jones del rum

Gianluca Gargano presenta Velier, tra gli importatori e distributori di beverage alcolico più importanti d’Italia, che di recente ha emesso un minibond da 6 milioni di euro su Extra MOT



The Van, 17 Gen 2019 - 11:00

Rum invecchiati, whisky rari e vini di alta gamma. Sotto il segno dell’eccellenza, Velier, società di importazione e commercializzazione di beverage alcolico fondata nel 1947 a Genova, brinda alla recente emissione di minibond quotati sul mercato Extra MOT di Borsa Italiana per un valore di 6 milioni di euro. «Con un rendimento del 5,9%, è un’importante operazione finalizzata a promuovere la nostra dimensione internazionale», spiega Gianluca Gargano, a cui afferisce il 90% del capitale aziendale. Grazie a una vera passione per la più raffinata arte della distillazione, Gargano è l’anima di Velier spa – che con un bilancio consolidato di 90 milioni di euro è tra i maggiori operatori del settore in Italia – ed è considerato nel settore un vero e proprio talent scout dei più preziosi distillati, una sorta di Indiana Jones che parte per i Caraibi alla scoperta delle piccole distillerie e dei loro preziosi tesori, per i quali i grandi appassionati sono disposti a pagare cifre a volte impensabili.

velier1

Gianluca Gargano, ci presenta la sua azienda?

«Siamo importatori e distributori di vini e liquori di alta gamma. Abbiamo in assortimento una vastissima scelta di distillati, dal rum alla vodka, dal whisky alla tequila, ma anche champagne e vini. Però, a caratterizzarci rispetto alla concorrenza è soprattutto la nostra collezione di rum, una delle più grandi del mondo, e di altri distillati, che riunisce bottiglie con quotazioni anche di migliaia di euro. Con questi prodotti operiamo in un mercato di nicchia, che in Italia conta pochissime aziende, caratterizzato da un’immobilizzazione importante di capitali che spesso richiama l’attenzione di fondi di investimento specializzati. Un esempio? Nel 2000 a Trinidad ho scoperto uno stock di rum invecchiati, Caroni, che ora ha acquisito un’importanza mondiale con bottiglie del valore anche di 1.000 euro».

Come sono composti i vostri assortimenti? E quali sono i brand più significativi?

«Oltre a essere importatori per l’Italia di importantissime multinazionali del settore, quali William Grant & Sons, produttrice di Hendrick’s Gin, e The Macallan, distribuiamo distillati a nostro marchio esclusivo, risultato di una severa selezione a livello mondiale. Distribuiamo vini, prevalentemente italiani e francesi, caratterizzati dal rispetto di un preciso protocollo produttivo, il Triple A, lanciato nel 2001. Selezioniamo solo vini naturali, cioè prodotti senza ricorso a chimica in vigneto».

velier2

A chi vi rivolgete con la vostra gamma?

«Abbiamo 8mila clienti nell’HORECA, cioè i migliori ristoranti e bar italiani. Inoltre, a seconda dei prodotti, ci rivolgiamo anche a grande distribuzione e grossisti beverage».

La vostra attività attuale prevalente è l’importazione e distribuzione di vini e distillati in Italia, ma la recente operazione di finanziamento, come ci ha anticipato, è finalizzata all’internazionalizzazione dell’azienda. Ce ne parla?

«Abbiamo già una partnership al 50% con La Maison de Whisky, società francese che si occupa della distribuzione dei nostri prodotti nel mondo, ma vogliamo sviluppare ulteriormente la nostra operatività di distribuzione a livello globale e, al riguardo, abbiamo acquisito la distribuzione di Hampden, la distilleria numero uno della Giamaica, di cui, insieme a La Maison de Whisky, siamo diventati distributori mondiali qualche mese fa. Inoltre, è nostro obiettivo incrementare l’area produttiva: abbiamo già una partnership in una piccola distilleria in Guadalupa, Rhum Rhum, abbiamo inaugurato a dicembre una micro distilleria ad Haiti, Distilleria di Port Prince, e abbiamo in programma l’apertura di una nuova micro distilleria».

velier4

Altri progetti futuri?

Stiamo sviluppando la presenza sul web e l’attività di e-commerce con la spiritacademy.it e oldwhisky.net, siti di collector che selezionano prodotti utilizzando protocolli dei massimi esperti internazionali di distillati e liquori».


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.