Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti per proporti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy. Cliccando su “Continua” o proseguendo nella navigazione acconsenti all’utilizzo di tali cookie.

Solare, da Trump nuovi dazi sui pannelli

FTA Online News, Milano  23 Gen 2018 - 18:10

La Cina condanna le nuove misure



Il 22 gennaio Robert Lighthizer, alto ufficiale governativo per il commercio degli Stati Uniti, ha annunciato il via libera di Donald Trump a nuovi dazi alle importazioni di lavatrici e pannelli solari.
Per incoraggiare la produzione statunitense sono stati imposti dazi del 30% su moduli e celle fotovoltaiche d’importazione con un graduale calo negli anni successivi.
Anche le lavatrici di importazione sono state colpite: previste tariffe del 20% sui primi 1,2 milioni di lavatrici importate e del 50% sulle successive provenienti dall'estero.

Dura la reazione dell’industria e non solo. Wang Hejun, esponente del ministero del Commercio cinese, ha parlato di abuso e di forte insoddisfazione della Cina per queste misure. La Repubblica Popolare è infatti uno dei maggiori esportatori globali di pannelli solari.

I nuovi dazi però puntano a colpire anche le sudcoreane Samsung ed LG, da anni in contrasto con Washington su questo tema. Il presidente della statunitense Whirlpool Jef Fettig ha invece lodato le misure, parlando di un campo più equo per la competizione. Samsung ha affermato che queste nuove tariffe sono una tassa su ogni consumatore interessato a una lavatrice e che tutti pagheranno di più con minori scelte. LG Electronics ha evidenziato impatti sui propri piani industriali negli Stati Uniti.
I maggiori timori rimangono però per gli effetti sui prezzi dei prodotti pagati dai consumatori, ma non sono da sottovalutare le conseguenze macroeconomiche. Proprio in questi giorni lo stesso Fondo Monetario Internazionale ha definito il rischio di nuovi protezionismi come uno dei maggiori pericoli per la crescita mondiale.

Glossario finanziario

Hai dei dubbi su qualche definizione? Consulta il glossario finanziario di Borsa Italiana.

VAI


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.