Saldi: la parola d’ordine è risparmio

La spesa media prevista è sostanzialmente in linea con quella dello scorso anno



FTA Online News, Milano, 08 Lug 2016 - 10:04

Gli italiani si dimostrano essere particolarmente sensibili al prezzo per l’acquisto di abbigliamento e accessori durante i saldi estivi con un occhio anche alla qualità del prodotto.
Gli acquisti avverranno soprattutto presso centri commerciali e negozianti di fiducia.

Attenti al prezzo soprattutto donne e under 44

Con l’avvio dei saldi lo scorso weekend si è aperta ufficialmente la caccia al capo scontato per gli italiani per una spesa media prevista che si colloca intorno ai 220 euro a famiglia.
A analizzare tendenze e preferenze per le vendite di fine stagione ci ha pensato Confesercenti con un sondaggio ad hoc che indica come per il 53% degli intervistati sia il prezzo il fattore determinante per l’acquisto di un capo.
Particolarmente attente a questo aspetto si rivelano le donne (42%), gli under 44 (47%) e chi risiede al sud Italia (50%) mentre il 34% di chi sfrutterà le diverse opportunità di acquisto sarà concentrato nella ricerca di un prodotto di qualità.
Gli acquisti avverranno soprattutto presso centri commerciali (31%) e negozianti di fiducia (26%) anche se c’è un 16% che acquisterà in un outlet seguito da un 5% che si affiderà al web.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.