Il prestito vitalizio ipotecario è legge

Per gli over 60 arriva la possibilità di ottenere maggiore liquidità



FTAOnline, Milano, 27 Mar 2015 - 09:53

Semaforo verde per le nuove norme che regolano il prestito vitalizio ipotecario.
Lo strumento ha come obiettivo la possibilità di offrire una fonte in più di liquidità ai pensionati in difficoltà o a chi ha esigenze di spesa.

Nuove regole, più liquidità per gli over 60

Il prestito vitalizio ipotecario cambia volto. Grazie al via libera della Commissione Finanze e Tesoro del Senato, sono state varate nuove regole che permetteranno a questa forma di prestito di diventare una fonte di liquidità in più per i proprietari di casa over 60 che hanno difficoltà ad arrivare alla fine del mese.

Nel dettaglio, la normativa prevede la possibilità di chiedere a una banca o a un intermediario finanziario, l’accensione di un finanziamento garantito da un’ipoteca.

Chi accende il prestito ha il vantaggio di non perdere la proprietà della casa e non è tenuto a lasciarla lasciando così aperta la possibilità gli eredi di recuperare l’immobile.

Per quanto riguarda il rimborso, la disciplina concede alle parti la possibilità di concordare la modalità di rimborso graduale di interessi e spese anziché corrisponderle alla fine del finanziamento.
L’intermediario o la banca possono chiedere la risoluzione del contratto in caso di ritardato pagamento se questo si verifica almeno 7 volte anche non consecutive.

Il rimborso in un’unica soluzione è inoltre previsto:

  • In caso di decesso di chi ha ricevuto il finanziamento (salva la possibilità degli eredi di intervenire per estinguere il debito e rientrare in possesso della casa)
  • Se la proprietà o altri diritti reali o di godimento sull'immobile vengono trasferiti - anche solamente in parte
  • Se si compiono atti tali da ridurre significativamente il valore dell'immobile, inclusa la costituzione di diritti reali di garanzia in favore di terzi capaci di gravare sullo stesso.

Se a distanza di un anno il finanziamento non venisse rimborsato il finanziatore è autorizzato a vendere l’immobile al valore di mercato che scende del 15% ogni 12 mesi fino al momento della vendita.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.