I prestiti per lo studio si tingono di rosa

Ricorrere a un prestito per la formazione può essere una strategia efficace



FTA Online News, Milano, 29 Ago 2018 - 17:00

Le spese per lo studio possono essere molto elevate e ricorrere a un prestito è una soluzione a cui ricorrono diverse persone e in modo particolare da donne.

Quando il prestito per studiare diventa strategico

La formazione ha dei costi fissi elevati tanto che molte persone ricorrono a un prestito.

Nei corso dei primi sette mesi del 2018, secondo un’indagine svolta da Facile.it e da Prestiti.it, sono stati erogati prestiti personali pari a 87 milioni di euro.

Nel dettaglio, i richiedenti hanno chiesto mediamente 7.664 euro da restituire in quattro anni e mezzo.

Secondo lo studio chiedere 7.600 euro (da restituire in 5 anni) significa sostenere una rata mensile che oscilla dai 149 euro ai 162 euro con un tasso compreso tra il 7,10 e l’11,26%.

Sempre guardando alle richieste, il campione femminile rappresenta una percentuale in crescita fino ad arrivare al 38%.

Ricorrere ad un prestito personale per sostenere i costi legati alla formazione può quindi essere una strategia efficace per ridurre l'impatto di queste voci sul budget familiare considerando che, secondo uno studio di Federconsumatori, per sostenere gli studi universitari si arriva a spendere più di 9.000 euro l’anno.


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.