Il prestito si chiede anche per le spese mediche

Sempre più spesso le spese mediche si pagano a rate chiedendo un finanziamento



FTAOniline, Milano, 15 Gen 2016 - 09:25

Sono sempre più frequenti i finanziamenti concessi a sostegno di spese mediche estetiche e sanitarie. L’incidenza più alta è in Toscana e in Friuli Venezia Giulia, la più bassa in Puglia e Campania.

Il finanziamento per la salute prende piede anche in Italia

Pagare le "spese mediche" accendendo un finanziamento è una pratica che si sta consolidando rapidamente anche nel nostro Paese.

E’ quanto emerge da uno studio condotto da Facile.it in collaborazione con Prestiti.it che ha riscontrato come, su oltre 20.000 richieste di finanziamento analizzate, da giugno a novembre 2015, quelle finalizzate al pagamento di prestazioni sanitarie rappresentano quasi il 4% del totale che corrispondono a circa 28.000 prestiti erogati per un volume complessivo di oltre 340.000 euro.

Nel dettaglio, l’indagine rivela come l’importo richiesto sia pari a circa 6.600 euro da rimborsare in circa 5 anni.

Per quanto riguarda l' "identikit" del richiedente l’età e di 44 anni proveniente, per il 67% dei casi, da un dipendente del settore privato con uno stipendio medio di 1.500 euro.
Le donne rappresentano il 39% del campione analizzato e richiedono cifre leggermente inferiori (6.100 euro) potendo contare su uno stipendio di circa 1.200 euro.

A livello territoriale il numero più alto di richieste, per questa tipologia di credito, sul totale delle richieste di prestiti personali, arriva dalla Toscana e dal Friuli Venezia Giulia (oltre il 6%) mentre le regioni che hanno il minore interesse nei confronti dei prestiti per la salute sono la Campania e la Puglia (attorno al 2%).


Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute.

Accedendo a questo link, Borsa Italiana non intende sollecitare acquisti o offerte in alcun paese da parte di nessuno.


Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi.